I CASSINATI RACCONTANO CASSINO

itCassino

BAR CONSIGLI UTILI

Bar e ristoranti riaprono, ma rispettiamo le regole

Bar E Ristoranti Servizio Al Tavolo

Bar e ristoranti a Cassino sono pronti a rianimare la città. Ma siamo in una fase di convivenza con il virus e abbiamo regole da rispettare. Allora è giusto dare nuova vita alla città ma restiamo cittadini e lavoratori responsabili. Dunque bar e ristoranti devono attrezzarsi con cartelli informativi e depliant anche in inglese. Per prima cosa bisogna ricordare ai clienti i comportamenti da tenere. Ugualmente, il personale deve avere guanti e mascherine. Ma i locali devono mettere le mascherine anche a disposizione dei clienti che ne fanno richiesta.

Bar e ristoranti a capienza ridotta

L’epidemia da coronavirus chiede molte attenzioni. In primo luogo e molto importanti sono le capienze ridotte. Dunque pochi clienti nei bar e ristoranti. Allo stesso modo si chiedono quattro metri quadrati per ogni cliente e due metri tra un tavolo e l’altro. A parlare sono i tecnici Inail e gli scienziati de l’Istituto superiore di sanità. Si parla di numerose regole per la sicurezza delle persone nei luoghi pubblici. In particolare bar e ristoranti devono mettere a disposizione dei clienti:

  • dispenser igienizzanti obbligatori,
  • mascherine per cuochi e camerieri,
  • avviso alla clientela che la prenotazione è obbligatoria.

Queste sono solo alcune delle nuove regole suggerite dagli esperti per mettere i locali in sicurezza. Ma soprattutto vale sempre la regola di evitare gli assembramenti. Perciò poche persone possono sedere ai tavoli e per un tempo limitato. D’altra parte la prima raccomandazione del governo italiano è quella di stabilire un limite di capienza predeterminato. In particolare si parla di misurare la capienza del locale calcolando per ogni cliente quattro metri quadrati. Dunque, la superficie di ogni locale va divisa e limitata in base a questa disposizione.

Linee guida per tutelare la salute dei clienti

Al fine di riuscire a iniziare l’attività di ristorazione in questa fase, sono necessarie linee guida chiare. Infatti, oltre a una capienza ridotta, nei locali bisogna soprattutto cercare la possibilità di adottare misure organizzative. Ad esempio possiamo trovare al nostro tavolo delle barriere divisorie. Si pala di bar e ristoranti disponibili ad adottare menu digitali. Anche perché, in alternativa, devono provvedere a igienizzare i menu dopo ogni uso. Allo stesso moda, anche la biancheria da tavolo è da sostituire ad ogni cambio di cliente. Come stiamo imparando, in questo periodo l’igienizzazione dei locali aperti al pubblico è fondamentale. Anche per questo il Comune pensa di concedere nuove occupazioni di suolo pubblico per bar e ristoranti.

Bar E Ristoranti Apertura Al Pubblico
Bar e ristoranti possono servire i clienti nei locali, ma bisogna rispettare le norme contro i rischi di contagio da Covid-19.

Ugualmente le casse possono essere dotate di barriere di plexiglass con preferenza per il pagamento digitale. Mentre ai clienti non viene chiesto di utilizzare la mascherina a tavola. Mentre devono indossarla quando sono in attesa del tavolo, in fila alla cassa o per andare in bagno.

Ritornare nei bar e ristoranti dopo il lockdown

A Cassino i servizi di ristorazione come: bar, ristoranti, pizzerie, gelaterie e pasticcerie, lavorano ad asporto. Allo stesso modo, anche dopo la riapertura, la consegna a domicilio e la ristorazione con asporto restano la prima fonte di lavoro. senza alcun dubbio il Covid-19 comporta molte limitazioni e rende difficile il lavoro. Ugualmente nasce la necessità di ripartire e di tornare a vivere. Però bar e ristoranti hanno bisogno di nuova fiducia. Infatti le cose sono cambiate molto da prima del lockdown a oggi. Ma è possibile ripartire da alcuni punti fermi. Dunque la sicurezza delle persone inizia dal rispettare la distanza di sicurezza interpersonale. Poi c’è l’obbligo di proteggere le vie respiratorie nei luoghi chiusi accessibili al pubblico. Infine le persone devono abituarsi a un nuovo stile di vita. Inizialmente nascono molte difficoltà, ma senza lasciare che questa esperienza di isolamento sociale ci abbatta, dobbiamo ripartire.

Bar e ristoranti riaprono, ma rispettiamo le regole ultima modifica: 2020-05-18T09:00:00+02:00 da Angelo Franchitto
To Top