I CASSINATI RACCONTANO CASSINO

itCassino

ARTE CONSIGLI UTILI

Film da vedere restando a casa in questi giorni

Coronavirus 5 Film Old Tv

A causa del Coronavirus siamo reclusi tra le mura domestiche. In questi giorni difficili una delle attività da non sottovalutare è quella relativa alla visione di un buon film. Ti elencherò cinque film da vedere assolutamente.

Film e Coronavirus: come combattere la quarantena

Da quando il Coronavirus è entrato prepotentemente nelle nostre vite, ci sentiamo persi, vuoti, annoiati e fragili. E’ sempre più facile credere di essere finiti in un “disaster movie”. Ecco una serie di film selezionati da me per trascorrere velocemente le giornate.

Coronavirus 5 Film Old Movies

“Stalker”

Il primo film che assolutamente dei vedere è “Stalker”. Diretto Da Andrej Tarkovskij nel 1979 di genere grottesco/drammatico. Il film è ambientato nella “Zona” un territorio rurale e desolato. Un professore ed uno scienziato si avventurano in codesta avventura guidati da appunto uno “STALKER”. Questa figura ha il compito di accompagnare tutti coloro che intendono avventurarsi nella “Zona”. Si vocifera che ci sia una stanza nella quale si possono avverare i “desideri più intimi e segreti”. Uno dei momenti più significativi è il monologo dello “Stalker”: ” La debolezza è potenza, e la forza è niente. Quando l’uomo nasce è debole e duttile, quando muore è forte e rigido, cosi come l’albero: mentre cresce è tenero e flessibile, e quando è duro e secco, muore. Rigidità e forza sono compagne della morte, debolezza e flessibilità esprimono la freschezza dell’esistenza.”

“Fitzcarraldo”

Fitzcarraldo è un film del 1982, scritto e diretto dal regista tedesco Werner Herzog. Considerato da molti come un dei migliori cineasti del xx secolo. Tant’è vero che al 35esimo festival di Cannes vince il premio alla miglior regia. Il film è ambientato in Amazzonia a cavallo tra ‘800 ed il ‘900. Klaus Kinski è nei panni di Brian Sweeny Fitzgerald comunemente detto Fitzcarraldo. Figura enigmatica che insegue il suo sogno di realizzare in un piccolo villaggio chiamato Iquitos, ossia un teatro dell’opera, al fine di farvi esibire i grandi nomi della lirica. La frase contenuta nel film :“ Chi sogna può muovere le montagne “, rappresenta la spina dorsale dell’opera più impegnativa e ambiziosa del regista.

“La Terrazza”

L’indiscusso “Maestro” del cinema italiano Ettore Scola, fonte di ispirazione per molti registi. Ad esempio “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino. Ettore Scola realizza nel 1980 uno dei suoi film più celebri “La Terrazza”. La trama è molto accattivante e attuale dal punto di vista sociale. Nel film vi sono attori molto noti al grande pubblico, come Marcello Mastroianni, Ugo Tognazzi, Vittorio Gassman e Stefania Sandrelli. Ambientato a Roma su una terrazza dove un gruppo di amici e conoscenti, appartenenti alla borghesia, si ritrova per passare le serate d’estate. C’è Enrico, uno sceneggiatore in crisi, Amedeo, produttore cinematografico che si è fatto dal nulla, assolutamente privo di cultura. Poi c’è Galeazzo, tornato dal Venezuela per andare a trovare gli amici e un lavoro e Mario, un deputato del Partito Comunista. Pluripremiato al Festival di Cannes come miglior sceneggiatura e come miglior attrice non protagonista a Stefania Sandrelli.

Film: “Mamma Roma”

Coronavirus 5 Film Roma

“Mamma Roma” è un film del 1962 diretto dal regista e scrittore Pier Paolo Pasolini ed interpretato da Anna Magnani. Film molto intenso, dalla natura malinconica, racconta la storia di una prostituta romana chiamata “Mamma Roma”. In seguito al matrimonio del suo protettore, decide di abbandonare il mestiere. Desiderosa di cominciare una nuova vita assieme al figlio Ettore, compra una casa e si aggiudica un banco al mercato. Ragion per cui Carmine il “Protettore” la spinge di nuovo sul marciapiede, minacciandola di raccontare la verità al figlio. Ettore, che da tempo ha saputo del passato della madre, inizia a delinquere, commettendo piccoli furti che avranno ripercussioni per tutta la famiglia. Pasolini mette in scena il sottoproletariato delle borgate romane per rappresentare il degrado e il disagio che si viveva all’epoca. Caratteristica del regista, infatti, è di reclutare gli interpreti dei sui film proprio dalla strada.

Film: “Apocalypse Now”

Coronavirus 5 Film Apocalypse Now

Il quinto ed ultimo film che ti consiglio, non ha bisogno di presentazioni. “Apocalypse Now” dal genio Francis Ford Coppola è liberamente ispirato al romanzo “Cuore di tenebra”, di Joseph Conrad. Diretto nel 1979 e vincitore di numerosi premi. Cast brillante, Martin Sheen, Robert Duvall, Harrison Ford, Dennis Hopper, Marlon Brando. Celebre la frase: “Mi piace l’odore del napalm la mattina. Una volta, una collina, la bombardammo, per dodici ore, e finita l’azione andai li sopra. Non ci trovammo più nessuno, neanche un lurido cadavere di Viet. Ma quell’odore…si sentiva quell’odore di benzina. Tutta la collina…odorava di..vittoria!” . Famoso fu il monologo finale di Marlon Brando nei panni del colonnello Kurtz, in cui parla dell’orrore della guerra.

Film da vedere restando a casa in questi giorni ultima modifica: 2020-04-10T09:00:00+02:00 da Fabio Bocchino
To Top