I CASSINATI RACCONTANO CASSINO

itCassino

CONSIGLI UTILI NOI

Viaggiare in sicurezza seguendo semplici linee guida

Viaggiare Passeggero

Viaggiare oggi con l’avvio della Fase 2 si può ma sempre con il nostro impegno come cittadini responsabili. Anche se possiamo prendere un’autobus o un treno, dobbiamo sempre tutelare la nostra salute. Dunque quando viaggiamo dobbiamo continuare a rispettare le disposizioni vigenti. Tutto ciò serve per evitare la diffusione del virus e a prevenire ulteriori occasioni di contagio.

Viaggiare con un mezzo pubblico è sicuro?

Prendere un treno ad esempio, significa entrare in stazione. Si tratta di uno spazio aperto al pubblico. Dunque sono importanti alcune precauzioni come il termoscanner. Anche se in Italia è poco conosciuto, serve per rilevare la temperatura dei viaggiatori. Mentre per l’igiene della persona è necessario avere a disposizione appositi dispenser con gel disinfettante per mani. Ma è così importante usare il gel in stazione? Si, infatti ci sono addetti e segnaletica dedicata. Ma è importante anche seguire tutte le altre norme. Per esempio il famoso rispetto del distanziamento sociale. Come sappiamo già dalla Fase 1, teniamoci sempre a un metro di distanza dalle altre persone. A tal proposito, in tutte le biglietterie, i controlli sono cicli ma sempre più intensi.

Viaggiare Stazione Treni

Dunque pulizia e sanificazione delle aree comuni sono obbligatorie per legge. Soprattutto chi viaggia a bordo di un treno tutti i giorni ha diritto alla tutela della sua salute. Perciò, frequenti operazioni di igienizzazione e sanificazione delle stazioni e dei mezzi pubblici sono garantiti. D’altra parte dobbiamo imparare a convivere con il virus.

Come mantenere la giusta distanza

Per superare l’attuale fase di emergenza è necessario l’impegno da parte di tutti. Dunque rispettiamo tutti il mantenimento della distanza sociale. Si parla di distanziamento sociale quando bisogna tenere un insieme di azioni di natura non farmacologica per rallentare o fermare la diffusione di una malattia contagiosa. Ad esempio, nel caso del Covid-19 le regole sono:

  • Quando sei a casa lava spesso le mani (usa sempre il sapone);
  • Nei luoghi pubblici usa la mascherina e i guanti;
  • Mantieni almeno un metro di distanza dalle altre persone;
  • Quando fai attività sportiva mantieni una distanza di almeno 2 metri dagli altri.

Mentre se devi prendere il treno o un mezzo pubblico rispetta sempre:

  • La segnaletica che si trova a terra e sulle porte del mezzo;
  • Segui i percorsi indicati per favorire una corretta gestione dei flussi in ingresso e in uscita;
  • Identifica i sedili non utilizzabili;
  • Viaggia sempre munito di guanti monouso e mascherine.

Il distanziamento sociale è efficace se tutti rispettiamo le regole. Infatti oggi la salute pubblica non è solo responsabilità dei medici e dei politici che emanano le varie leggi. Ma oggi siamo tutti responsabili per la salute nostra e della comunità. Dunque queste regole sono le nostre regole.

Viaggiare Distanza Sociale

Viaggiare poco, meglio girare in bici

Da lunedì 4 maggio siamo tutti più liberi di spostarci. Sicuramente c’è voglia di viaggiare. Ma oggi la parola d’ordine è mobilità sostenibile. Dunque dobbiamo preferire muoverci in bicicletta. Ugualmente, i più giovani amano spostarsi con il monopattino. Allo stesso modo il mezzo più usato, almeno in città è la bici. Mentre è meno comune Usare un mezzo di trasporto pubblico. Anche perché le metropolitane, i tram e gli autobus hanno ingressi contingentati. Ugualmente scegliere l’auto privato per tutti porta al rischio paralisi del traffico in città. Così, governo e Istituto superiore di sanità, ci chiedono di preferire uno spostamento con mezzi su due ruote. Ma è anche vero che oggi siamo tutti più green. D’altra parte le nostre città sono oggi vittime di livelli eccessivi di inquinamento atmosferico. Dunque in questo periodo possiamo spostarci in città in bici. Un vantaggio ecologico e per la salute.

Viaggiare in sicurezza seguendo semplici linee guida ultima modifica: 2020-05-22T09:00:00+02:00 da Angelo Franchitto
To Top