I CASSINATI RACCONTANO CASSINO

itCassino

COSA FACCIAMO CULTURA PERSONAGGI

Non Tacere, un film sulla vita di Don Sardelli

Non Tacere Docufilm

Non Tacere, il film documentario sulla vita di Don Roberto Sardelli. Si parla delle vicende relative alla Scuola 725 che egli fondò nel 1968 a Roma con riferimento ai braccati dell’Acquedotto Felice. Don Roberto ha condiviso con loro dolori e passioni. Nel 2007, Don Roberto ha deciso di incontrare i suoi ex allievi come faceva negli anni settanta. Allo stesso modo hanno scritto insieme una lettera ai capi della città per denunciare le nuove povertà e le nuove ingiustizie. Di chi era Don Sardelli e del suo messaggio pedagogico si è parlato sabato a Pontecorvo.

Non Tacere Monte Menola Film Festival
Non Tacere, il film presentato a Pontecorvo in occasione del Monte Menola Film Festival

Non Tacere, a Pontecorvo il docufilm

Sabato 21 settembre, nel Parco di Monte Menola di Pontecorvo, in occasione della presentazione del Monte Menola Film Festival è stato proiettato il docufilm di Fabio Grimaldi Non Tacere. Film dedicato a Don Roberto Sardelli, sacerdote, maestro e scrittore pontecorvese venuto a mancare lo scorso febbraio. Questo è stato il primo di una serie di appuntamenti finalizzati all’approfondimento della figura di Don Sardelli. Una figura senza pari nel panorama pontecorvese che per lo stesso motivo vedrà il Centro Culturale di San Giovannello intitolato a questo importantissimo personaggio. Ugualmente si ricorda la fine degli anni 60 con riferimento all’operato di Don Roberto. In quegli anni, infatti, Don Sardelli avvia la sua Scuola 725 e salva molti ragazzi delle baracche dell’Acquedotto Felice. Allo stesso modo porta alla luce una realtà di degrado ed emarginazione sociale destinata a scuotere le coscienze. Si tratta di un’azione pedagogica e sociale di grande valore per la comunità pontecorvese.

La figura di Don Sardelli in Non Tacere

Don Roberto Sardelli è stato un Sacerdote, maestro e scrittore vicino ai più umili. Soprattutto si è battuto per il riscatto esistenziale e morale dei baraccati di Roma e si è avvicinato alla pedagogia di don Lorenzo Milani. In particolare si è impegnato per un rinnovamento morale e materiale della vita politica e sociale italiana. Allo stesso modo si è preso cura per lungo tempo di malati di Aids e si è occupato di danza praticando il flamenco tra i popoli rom e sinti dell’Andalusia. Nel 2005 il regista Fabio Grimaldi e Don Roberto Sardelli lavora per creare un film documentario sulla vicenda della Scuola 725. Da questo lavoro, nel 2008, nacque il film Non Tacere che ha vinto premio come miglior documentario al Festival Arcipelago. La diffusione del documentario è continuata negli anni a venire attraverso una rete di scuole superiori attraverso dibattiti e confronti con ragazze e ragazzi sui temi enucleati dal documentario.

Non Tacere Don Roberto Sardelli
Don Roberto Sardelli, ha lavorato perché si realizzasse il docufilm Non Tacere

Gli insegnamenti di Don Sardelli

La figura e l’insegnamento lasciati da Don Sardelli sono ancora oggi di straordinaria attualità. Un valore che è stato riconosciuto in particolare quando è stato insignito della laurea honoris causa in pedagogia sociale dall’Università Roma 3. Questo accadeva pochi mesi prima che Don Roberto ci lasciasse. Si parla di valori senza tempo come la dignità, il rispetto, l’eguaglianza, il diritto allo studio, la cultura. In particolare si parla di cultura intesa come unica possibilità di riscatto sociale per i ragazzi. Valori che meritano di essere riscoperti e diffusi ad un pubblico sempre più vasto. In aggiunta a questo ricordiamo l’intervento dell’avv. Giuliana Sardelli, nipote di Don Roberto. Un’intervento nel quale ha parlato alla comunità in modo da spronare tutti. Allo stesso modo ha parlato la delegata alla cultura Moira Rotondo. Bisogna fare il possibile affinché Don Roberto sia ricordato nella sua terra d’origine.

Non Tacere, un film sulla vita di Don Sardelli ultima modifica: 2019-09-25T09:00:47+02:00 da Angelo Franchitto
To Top