Donne e Pace: contro le donne vittime di femminicidio e guerre - itCassino

itCassino

COSA FACCIAMO CULTURA EVENTI

Donne e Pace: contro le donne vittime di femminicidio e guerre

Donne E Pace Stop Alla Violenza Di Genere

Nel pomeriggio di sabato 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza maschile sulle donne, l’associazione SeNonOraQuando promuove l’evento Donne e PaceSi tratta di un modo per essere vicini con il cuore a tutte le donne vittime di femminicidi e a tutte le donne vittime di stupri di guerra. Un pomeriggio al Palazzo della Cultura dedicato a donne di ogni età con il desiderio di battersi per i diritti delle donne. Allo stesso modo, si è contro tutte le forme di discriminazione, anche in ambito culturale, e per l’autodeterminazione delle donne. 

Al Palazzo della Cultura la giornata contro la violenza sulle donne celebrata con l’evento Donne e Pace

Il gruppo SeNonOraQuando di Cassino realizza un evento al Palazzo della Cultura, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Si tratta di un incontro dal titolo Donne e Pace, nel quale si accomunano i femminicidi agli stupri di guerra. Questo perché, all’origine di ogni guerra, come di ogni violenza c’è sempre lo stesso meccanismo. Cioè, alla base abbiamo sempre il dominio maschile. D’altra parte, non sono semplicemente degli eventi episodici. Dei femminicidi, così come gli stupri di guerra, abbiamo memoria da tempi antichi. Inoltre, esiste una mentalità tradizionale che, in molti paesi del mondo, vede la donna come una proprietà dell’uomo, padre o marito che sia.

Come stiamo osservando con la guerra in Ucraina e, più recente, quella in Medioriente, in tempo di guerra le donne tornano ad essere usate come oggetti. Ma, chi punta a vincere sull’altro è qualcuno che non ha in mente il valore della vita umana. Invece c’è bisogno di costruire una politica di pace che contrasti la guerra, la violenza l’oppressione e il patriarcato. Solo così possiamo pensare di realizzare un mondo dove vince il rispetto e la giustizia sociale. Per l’occasione, sono presenti al Palazzo della Cultura, Roberta Lisi e Altero Frigerio, autori insieme a Susanna Camusso del libro Facciamo Pace. La loro partecipazione porta un importante contributo attraverso la condivisione delle loro visioni ed alla discussione in merito agli obiettivi dell’iniziativa.

Femminicidio: Un dibattito sempre aperto

Il convegno Donne e Pace, porta una importante riflessione sul concetto di femminicidio. Come noto, si tratta di una forma estrema di violenza di genere con cause psicologiche complesse. In questi giorni molto è stato detto in merito al recente omicidio di Giulia Cecchettin, la studentessa uccisa barbaramente dall’ex fidanzato. Ma, il fenomeno del femminicidio ha radici profonde, e coinvolge fattori sociali, culturali, emotivi. Tutti insieme contribuiscono a generare un contesto sfavorevole nei confronti delle donne. Diverse sono le cause psicologiche del femminicidio. Cioè esistono diverse ragioni sul perché gli uomini uccidono le donne. Alla base del fenomeno c’è probabilmente una disuguaglianza di genere ed una cultura patriarcale che evidenzia la superiorità maschile con la necessità di una sottomissione delle donne. Quindi, questo modello culturale fa in modo che la donna sia un semplice oggetto posseduto dall’uomo e come tale è possibile controllarlo e punirlo in caso di ribellione.

Donne E Pace Parita Di Genere
Donne e Pace è un convegno dedicato alla lotta contro i femminicidi e contro le donne vittime di guerra.

Se poi andiamo a indagare sul profilo psicologico dell’uomo maltrattante e potenzialmente carnefice scopriamo diverse sfaccettature. Nel contesto delle relazioni tossiche, violente prevale sempre il desiderio di voler controllare la propria donna. Siamo in presenza di una gelosia eccessiva che può provocare comportamenti violenti. Nel momento in cui la donna inizia a percepire paura cerca di interrompere questa relazione, e allora l’uomo maltrattante la punisce o, nel peggiore dei casi, la elimina. Come emerge anche dalle considerazioni del convegno, la lotta contro il femminicidio necessita di un approccio multidimensionale. Bisogna coinvolgere istituzioni, comunità e professionisti. Inoltre sono fondamentali investimenti nell’istruzione e nella sensibilizzazione  verso l’uguaglianza di genere.

Donne e Pace: contro le donne vittime di femminicidio e guerre ultima modifica: 2023-11-27T10:31:38+01:00 da Angelo Franchitto

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
2
0
Would love your thoughts, please comment.x