I CASSINATI RACCONTANO CASSINO

itCassino

CIBO CONSIGLI UTILI IN LINEA CON DANIELA

Donne e Candida: l’alimentazione giusta per il benessere

Donne Candidosi Pancia

Sono pochissime le donne che non hanno mai sofferto almeno una volta nella vita di candidosi intestinale o vaginale. Una spiacevole infezione i cui sintomi rendono a dir poco la vita impossibile. D’altra parte la buona notizia è che per stare meglio è fondamentale l’alimentazione giusta. Vediamo insieme cosa mettere a tavola per ritrovare il sorriso e rompere il connubio Donne e Candida.

Candida, conoscerla per combatterla

La Candida è un lievito appartenente alla famiglia dei Saccaromiceti. Si proprio così…la stessa famiglia di lieviti che si usa per il pane, la birra, e tanti altri prodotti alimentari. Sei sono le specie responsabili di malattie sistemiche, la più virulenta è la Candida Albicans, che purtroppo è solo la punta dell’iceberg. Ovviamente non solo le donne sono soggette a questa infezione, ma anche gli uomini. Dunque le persone a rischio sono diverse, basti pensare al mughetto o alla candidosi da pannolino e da dentiera. Quindi può venire a qualsiasi età e non dipende dal genere sessuale. Ma allora, perché noi donne sembriamo esserne più colpite?

Donne e Candida: perché proprio a noi

Donne Candidosi

La candida, sotto forma di spore, abita normalmente il corpo umano, infatti è un fungo detto “saprofita” cioè se ne sta buono buono nella bocca, nel tratto gastrointestinale e nella vagina. Sfortunatamente però queste spore, in circostanze favorevoli, possono svegliarsi, evento che accade di frequente nel sesso femminile.

Infatti durante la pubertà o la gravidanza a causa degli elevati livelli di estrogeni e progesterone si accumulano più zuccheri a livello vaginale, cosa molto gradita al nostro ospite, che così si attiva. Analogamente nelle donne in menopausa il pH vaginale alcalino ne favorisce l’attivazione. In generale però, la Candida diventa patogena quando:

Candida Donne Caramelle
  • mangiamo troppi zuccheri;
  • abbiamo una disbiosi intestinale e/o la stitichezza;
  • ci sentiamo sotto stress;
  • soffriamo di diabete;
  • abbiamo un sistema immunitario deficitario (es. chemioterapia, neoplasie, ecc…);
  • abbiamo fatto un uso non corretto di antibiotici

Donne e Candida: come riconoscerla

I sintomi della Candida variano a seconda della zona colpita, ad esempio a livello intestinale vanno dal gonfiore, alla stitichezza o diarrea, fino ad arrivare a veri e propri crampi intestinali e ad una pericolosa perdita di peso. Invece, a livello vaginale, è tipico il bruciore, il prurito, l’ aumento delle secrezioni vaginali e il dolore durante l’intimità con il partner. Ma non è tutto, infatti frequentemente si dimentica di dire che la candida causa sintomi come stanchezza, irritabilità, sonnolenza e depressione. Per questo è importante mettere da parte ogni tabù e parlarne il prima possibile con il medico e il ginecologo.

Cibi nemici e cibi amici nella Candidosi

Candida Donne Pane
Il pane è un valido alleato delle donne nella lotta alla candida.

Quali alimenti evitare? Beh sicuramente gli tutti gli zuccheri semplici, dal cioccolato fino ai dolci, ma anche le patate, in pratica tutti gli alimenti con un alto indice glicemico. Via dalla tavola pane, birra, insomma tutti i prodotti fermentati. Inoltre bisogna dire no a caffè, alcolici, spezie e alla frutta particolarmente dolce.

Cosa si può mangiare? Il riso, meglio se parboiled, la pasta di grano saraceno, la quinoa, la polenta e molto altro. Via libera a carne e pesce, mele verdi, mentre il discorso ortaggi dipende dalla tollerabilità personale. Oggi sappiamo dai nuovi studi sul microbioma che è essenziale introdurre ceppi batterici, ovvero i cosidetti probiotici, capaci di modularne la crescita.

Il consiglio dell’esperta

5 Step Esperta
Dietista Daniela Meringolo, Specializzata in Scienze dell’Alimentazione e della Nutrizione Umana

Il percorso per arginare la Candida può essere molto lungo e inizialmente richiede molteplici sacrifici, quindi il successo e la durata dipende principalmente dalla motivazione personale. Alla remissione dei sintomi, è possibile ricominciare a mangiare con moderazione alimenti vietati, dunque il segreto sta nel munirsi di tanta pazienza e farsi seguire da un dietista o nutrizionista aggiornato sul nostro disagio.

Donne e Candida: l’alimentazione giusta per il benessere ultima modifica: 2020-03-05T09:00:00+01:00 da danielameringolo
To Top