I CASSINATI RACCONTANO CASSINO

itCassino

CULTURA LO SAPEVI CHE

Otto Marzo e il valore della donna nel nostro territorio

8 Marzo Mimosa

L’Otto Marzo è la Giornata internazionale dei diritti della donna. Come ogni anno si celebra in questo giorno le conquiste sociali, economiche e politiche, delle donne. Ma si ricorda anche che ci sono ancora discriminazioni e violenze di cui le donne sono vittime in quasi tutte le parti del mondo. A Cassino le realtà associative si legano per fare rete e favorire un sostegno concreto e incisivo.

8 Marzo Womens Day

L’otto marzo come valore sociale oggi

A Cassino le varie associazioni al femminile presenti sul territorio partecipano al progetto Artemisia. Si tratta di un processo di rete che coinvolge le varie associazioni che si occupano di donne. Particolarmente interessante questo progetto perché direttamente presente nel tessuto sociale del cassinate. L’intento è infatti quello di creare un percorso sinergico con tutte le associazioni coinvolte. Allo stesso modo tutte le realtà associative coinvolte contribuiscono a valorizzare gli obiettivi attraverso una proposta costante di riflessione e sensibilizzazione. Ugualmente le associazioni femminili contribuiscono alla coesione sociale e fanno parte del tessuto sociale. L’associazionismo femminile non è un elemento superfluo o marginale della città ma una parte costituente di essa. Infine l’operato delle associazioni femminili ha una grande importanza per l’intera collettività. Con la loro azione, queste associazioni rendono possibili numerosi progetti, grandi e piccoli.

Artemisia Gentileschi simbolo dell’otto Marzo

Artemisia Gentileschi è il simbolo seicentesco del femminismo. Nella lotta contro gli stereotipi e la violenza di genere oggi corrono veloci i messaggi lanciati sui social. Non è sempre stato così. In particolare dobbiamo ringraziare chi le battaglie portate avanti senza avere a disposizione i nostri mezzi. Oggi infatti abbiamo la velocità e la visibilità offerta dalla tecnologia. Invece Artemisia Gentileschi nel Seicento ha fatto uso dell’arte. Lei è infatti la prima pittrice che con coraggio raffigura artisticamente i soprusi subiti dalle donne. Artemisia pone al centro dei suoi lavori il tema della condizione femminile. Soprattutto in questo modo sfida le regole maschiliste dell’epoca e getta i semi del femminismo.

8 Marzo Artemisia Gentileschi
Artemisia Gentileschi, una femminista della sua epoca.
Fonte immagine Wikipedia. Autore: Sailko , Licenza: Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported

Artemisia Gentileschi è uno dei tanti esempi di donna capace di sfidare un mondo dominato dagli uomini. Allo stesso tempo mostra alla società un nuovo modello femminile. Una donna capace di ribellarsi a tutto ciò che è lesivo della dignità della persona. La sua pittura e la sua storia sono la prova di quanto sia difficile individuare la nascita esatta del femminismo. Infatti in tutte le epoche ha fatto la sua comparsa, anche se con sembianze diverse.

Una società inclusiva si occupa dei più deboli

Oggi il valore delle associazioni delle donne è noto a tutti. Cittadine e cittadini riconoscono e apprezzano l’impegno delle associazioni femminili. Infatti le donne si impegnano sempre più servizi a sostegno del territorio. Dunque notiamo anche l’aumento della qualità e numero di associazioni e dei servizi che offrono. Mentre c’è bisogno di lavorare per dare continuità e nuove occasioni. Le associazioni femminili possono raggiungere i loro obiettivi e crescere grazie alla collaborazione. Aspetti importanti sono il coordinamento e la sinergia. Così da poter offrire risposte e servizi complessivi e plurali alle richieste della città. Per questo il progetto del Comune di Cassino è un importante punto di riferimento per la città e per le donne. Interessanti sono i servizi di consulenza legale e psicologica alle donne maltrattate e in difficoltà. In una società inclusiva bisogna tutelare sempre i più deboli.

Otto Marzo e il valore della donna nel nostro territorio ultima modifica: 2020-03-06T09:00:00+01:00 da Angelo Franchitto
To Top