I CASSINATI RACCONTANO CASSINO

itCassino

NATURA

Parco Nazionale d’Abruzzo e vacanze a contatto con la natura

Parco Nazionale D'abbruzzo Logo

Parco Nazionale d'Abbruzzo fonte: http://www.parcoabruzzo.it/

Il Parco Nazionale d’Abruzzo è una bella realtà che abbraccia il Sud Lazio, l’Abbruzzo ed il Molise. Raggiungere il Parco è possibile, per chi proviene da Roma, utilizzando l’autostrada A24/A25 Roma-L’Aquila-Pescara. Uscendo a Celano o Pescina bisogna poi proseguendo per Bisegna. Chi prende l’autostrada A1 Roma-Napoli, deve uscire a Ferentino, proseguendo poi per Sora-Forca d’Acero attraversando così il versante laziale del Parco. Per chi viene da sud (Napoli), dovrà percorre l’autostrada A1 fino all’uscita di Caianello e proseguire per Venafro e Alfedena. in questo caso attraverserete il versante molisano del Parco.

Parco Nazionale Dabbruzzo Natura
Fauna tipica del Parco Nazionale d’Abbruzzo

Turisti al Parco tutto l’anno

Visitare il Parco Nazionale d’Abruzzo è sempre un’occasione emozionante. Grazie ad un clima non eccessivamente rigido è possibile visitare il Parco tutto l’anno. Il consiglio è però di escludere i periodi festivi, quando il Parco è perché particolarmente affollato. Potreste preferire stagioni come la primavera o l’inizio dell’estate, quando la natura si risveglia con ricche fioriture. Anche l’autunno offre uno scenario spettacolare, quando le foreste si rivestono di colori caldi e vivaci. Per trascorrere una vacanza al Parco, occorre un equipaggiamento per media e alta montagna. Si consiglia portare con se una macchina fotografica, un binocolo e un paio di scarpe adatte a lunghe passeggiate. L’ingresso al Parco è libero e gratuito. La maggior parte dei percorsi e dei sentieri che si trovano negli ambienti naturali è chiusa al traffico motorizzato. Le visite a contatto con la natura saranno il modo principale per visitare il Parco.

Parco Nazionale Dabbruzzo Pescasseroli
Borgo di Pescasseroli nel Parco Nazionale d’Abbruzzo fonte: http://www.parcoabruzzo.it/

Vivere la realtà dei piccoli borghi

Il Parco Nazionale d’Abruzzo non è solo natura. Qui ci troviamo immersi in una realtà che abbraccia ben tre regioni italiane: Abruzzo, Lazio e Molise. Il Parco è fatto di tutti quei borghi e piccoli paesi, che hanno conservato in gran parte la loro identità. Si tratta di piccole realtà locali che, con il passare del tempo e delle vicende storiche, hanno visto cambiare i modi di vivere tradizionali. I comuni del Parco sono ventiquattro, e ciascuno di loro merita la giusta attenzione e merita di essere visitato. Tra i Comuni abbruzzesi come Pescasseroli, considerata la capitale storica del Parco Nazionale d’Abruzzo. Fa parte dei comuni dell’alto bacino del Sangro e, insieme con Barrea, sono situati in modo da poter controllare le due estremità della valle. Opi e Civitella Alfedena, situate su un esteso terrazzo, dominano la valle sottostante. Meno appariscente è la posizione di Villetta Barrea.

I comuni laziali legati al Parco Nazionale d’Abbruzzo

I comuni laziali si distinguono per i valori più elevati quanto ad energia del rilievo e la varietà degli ambienti climatici. Per contro risulta essere ampio il campionario dei siti topografici che va dal pendio dove si trova Alvito, allo sperone dove troviamo Picinisco. San Donato Val di Comino si trova su un terreno di tipo misto sperone e conoide. Elementi comuni di questi antichi centri è che quasi sempre sono dominati da ruderi di un antico castello. Famoso è il castello di Alvito. Esistono poi impianti urbanistici irregolari, con punto focale la piazza con la chiesa, verso la quale converge una rete di strette vie tortuose. Nei comuni Molisani è tipica una distribuzione altimetrica dei centri. Tale distribuzione riflette, sia la colonizzazione monastica dell’Abbazia di San Vincenzo che la tendenza, in passato, a insediarsi, in luoghi più elevati. Rispetto all’esposizione topografica i comuni più esemplari sono: Pizzone, Castelnuovo e Rocchetta.

Parco Nazionale d’Abruzzo e vacanze a contatto con la natura ultima modifica: 2019-07-24T09:00:54+02:00 da Angelo Franchitto
To Top