I CASSINATI RACCONTANO CASSINO

itCassino

MITI E LEGGENDE MONUMENTI

La Chiesa della Madonna del Carmine, incontro con la storia

Chiesa Madonna Del Carmine Madonna

La chiesa della Madonna del Carmine è oggi l’unica testimonianza della Battaglia di Cassino nel centro della città. Si tratta dei resti di una chiesa che scompare dopo il bombardamento alla fine dell’ultima guerra mondiale. Anche se in tanti lamentano una scarsa affluenza di turisti nel centro di Cassino. In realtà abbiamo questi resti della chiesa che sono una perla di bene storico. Soprattutto si trovano proprio al centro, alla portata di tutti. Si tratta infatti dei resti della Chiesa della Madonna del Carmine. Una traccia del nostro recente passato e di grande valore storico. Ma anche religioso.

La Chiesa della Madonna del Carmine a Cassino

Secondo documenti e reperti storici, la chiesa della Madonna del Carmine a Cassino è presente già nel Trecento. Quello che dicono le cronache cassinesi è che la chiesa è posta fuori delle mura di S. Germano, in aperta campagna. D’altra parte la città è cresciuta e si è sviluppata dopo l’ultima guerra. Si parla di una piccola chiesa a margine della strada che conduce in città. Proprio per questa collocazione, la chiesa prende il nome di S. Maria della Strada (Sancta Maria de Strata). Particolarmente interessante è la scoperta che la chiesa è anche luogo di sosta in raccoglimento per i viaggiatori e i viandanti prima di entrare nelle mura cittadine. Ma anche gli stessi abitanti di San Germano prima di intraprendere un viaggio sostano in questa struttura. Nel 1611 dopo diversi interventi di ristrutturazione e ampliamenti, la chiesa viene dedicata alla Madonna del Carmine. 

Chiesa Della Madonna Del Carmine Mappa San Germano
Antica città di San Germano, attuale Cassino. Fonte foto sito internet www.cdsconlus.it

La chiesa viene ristrutturata ancora nel 1749 su disegno di Domenico Simonetti. Mentre seguono diversi anni di abbandono e degrado della struttura prima del nuovo restauro nel 1929. Si tratta di un anno in cui sono solenni le celebrazioni per il XV centenario della nascita di S. Benedetto. Successivamente è ancora lasciata all’abbandono e utilizzata solo come cimitero fino al 1940. Infatti è l’abate Gregorio Diamare a dare nuova vita alla chiesa anche con diverse opere di restauro. Infine, i bombardamenti del 1943/44 riducono la chiesa a un cumulo di macerie. Oggi sono visibili solo gli elementi perimetrali e basamentali del piano terra e del sotterraneo.

I resti della chiesa nel centro di Cassino

Per meglio capire dove si trovano oggi i resti della chiesa ormai scomparsa riprendiamo un’antica carta della città. Infatti, uno stralcio di carta topografica borbonica di Cassino del 1859 porta gli storici del territorio indietro nel tempo. Prima cosa da notare è proprio la scritta “CASSINO” che è posteriore al 1863. Infatti in quella data avviene il cambiamento di nome della città, che all’epoca della carta era San Germano. A conferma di quanto detto abbiamo anche il carattere grafico utilizzato che è diverso dal contesto. Sulla carta, quella che è l’odierna via Casilina viene denominata Strada Regia. Allo stesso modo, il corso del nuovo fiume Rapido, sulla carta è indicato come Rio Vilneo. Infine, presso l’attuale Quinto ponte, in quel tempo sorge la chiesetta Madonna di Loreto. Si tratta di una piccola costruzione che da il nome a quella zona che è oggi conosciuta come lungofiume.

Chiesa Madonna Del Carmine Foto Storica
La chiesa della Madonna del Carmine, distrutta durante l’ultima guerra, oggi è in pieno centro cittadino. Fonte foto Pagina facebook Battaglia di Cassino

La chiesa della Madonna del Carmine è una chiesa di campagna. Ma questa non è una novità per Cassino. Infatti, anche la chiesa di S. Antonio con annesso convento nascono in campagna. Invece la linea ferroviaria Napoli-Roma, più recente, entra nel centro della città. Qui oggi troviamo il tribunale e l’ufficio postale. Solo successivamente la linea ferroviaria viene spostata più a valle. Vero è che quel complesso viene adibito ad edificio scolastico prima e teatro Manzoni poi. Infine abbiamo uno stabilimento per uffici comunali. Di fronte al fabbricato troviamo il palazzo che conosciamo come palazzo Notarmarco. Dunque la vecchia chiesa della Madonna del Carmine, almeno ciò che resta, oggi è in pieno centro cittadino.

La Chiesa della Madonna del Carmine, incontro con la storia ultima modifica: 2020-11-13T09:31:11+01:00 da Angelo Franchitto
To Top