I CASSINATI RACCONTANO CASSINO

itCassino

CONSIGLI UTILI IN LINEA CON DANIELA

Coronavirus e alimentazione: linee guida

Coronavirus E Alimentazione Panificio

In ambito di legislazione igienico sanitaria la Cina non spicca per eccellenza ed ecco che puntualmente si diffondono batteri e virus pericolosi per la salute. Vediamo insieme perché i Coronavirus e l’alimentazione sono strettamente correlati e scopriamo a cosa fare sempre attenzione.

Coronavirus e alimentazione, quale correlazione?

I Coronavirus sono una famiglia di virus diffusi negli animali selvatici. Cosa c’entra quindi l’alimentazione? Semplice, in Cina è consuetudine vendere al mercato di animali selvatici, senza alcun controllo o regolamento. Una delle ipotesi è che il pangolino sia stato il mezzo di propagazione del virus 2019-nCov. Un tenero mammifero in via d’estinzione la cui carne e scaglie sono vendute tranquillamente. Cosa c’entriamo tutti noi? Beh, a mio modesto avviso questo evento ci tocca da vicino per almeno due ragioni. Una è legata al mercato nero di animali in via d’estinzione e l’altra che bisogna sempre fare attenzione ad alcune norme igieniche nella nostra quotidianeità. Specialmente a tavola.

Buone norme igieniche: top 4 degli errori

Coronavirus E Alimentazione Vendita Frutta

Ecco che ho ideato una mia classifica degli errori più grossolani da evitare nel commercio di alimenti:

  1. Addetto che maneggia soldi e cibo. Spesso il panettiere, il salumiere, un qualsivoglia alimentarista insomma, tocca gli alimenti e i contanti, oppure ha i guanti ma gestisce cibo e cassa senza cambiarli. In realtà la situazione ideale sarebbe quella in cui ci sono due addetti, uno ovviamente munito di appositi guanti che maneggia gli alimenti e l’altro che si occupa della cassa. Oppure usare guanti diversi magari di colore diverso in modo da non sbagliare.
  2. Addetto che si tocca il naso senza usare un fazzoletto e senza lavarsi le mani. Questa buona norma vale sempre e per tutti, grandi e piccini. Il buon senso e l’educazione viene data per scontata ma così non è.
  3. Derrate alimentari esposte al sole. Questo è un errore frequente, soprattutto nei confronti dell’acqua. La luce solare è pericolosa, non solo perché deteriora il prodotto iniziale modificandone le caratteristiche organolettiche, ma soprattutto perché aiuta la proliferazione batterica e il rilascio di sostanze nocive.
  4. Smalto, profumi, parrucche, anelli, bigiotteria. E’ bello esprimere la propria personalità, ma in ambito alimentare ci sono delle norme igieniche da rispettare. Infatti secondo l’ HACCP la bigiotteria o i prodotti cosmetici sarebbero fonte di contaminazione di microrganismi o semplicemente rendono difficile o alterano la sanificazione delle parti.

Insomma le buone esperienze enogastronomiche passano anche dall’igiene.

Coronavirus e alimentazione: buone norme da rispettare a casa

Coronavirus E Alimentazione Mani Pulite
Lavarsi bene le mani è la prima norma igienica da rispettare in ogni caso

In Italia e nell’ Unione Europea esiste un pacchetto igiene che regolamenta ogni campi relativi all’alimentazione. Anche se nel nostro Paese non ci sono grossi rischi di contagio restano validi alcuni pratici consigli dell’Oms. Si tratta di consigli relativi alla pratiche domestiche e della gestione degli alimenti:

  • Scegliere cibo preparato in modo sicuro
  • Cuocere completamente i cibi
  • Consumare immediatamente i cibi cotti
  • Riscaldare completamente i cibi già cotti
  • Evitare il contatto fra il cibo cotto e quello crudo
  • Mantenere le superfici della cucina meticolosamente pulite
  • Proteggere i cibi da insetti, roditori e altri animali

Alimentazione significa benessere, cultura, territorio, tradizioni, ma anche sicurezza e salute, cerchiamo di essere dei consumatori consapevoli per noi e per gli altri.

Coronavirus e alimentazione: linee guida ultima modifica: 2020-02-20T09:00:00+01:00 da danielameringolo
To Top