I CASSINATI RACCONTANO CASSINO

itCassino

CHIESE EDIFICI STORICI MITI E LEGGENDE

La basilica di San Paolo ad Alatri e il celebre miracolo

Basilica San Paolo Facciata Chiesa

Uscendo da Cassino è possibile visitare meravigliose opere che la Ciociaria offre, come la concattedrale di San Paolo apostolo. Conosciuta anche come il duomo di Alatri, la basilica di San Paolo è stata la cattedrale della diocesi di Alatri fino al settembre del 1986. Successivamente è divenuta concattedrale dell’attuale diocesi di Anagni-Alatri.

L’architettura della basilica di San Paolo

La facciata della basilica di San Paolo è in pietra e laterizio. Si parla di un’opera realizzata alla fine Settecento. Entrando notiamo il suo interno a croce latina a tre navate. L’ambiente è suddiviso da pilastri, con transetto sopraelevato. La basilica o cocattedrale di San Paolo ospita le reliquie di papa Sisto. Infatti è possibile vederle perché sono custodite in fondo alla navata sulla destra. Sempre qui sono custodite anche le reliquie del martire romano Alessandro. Sono reliquie provenienti dalle catacombe di San Callisto. Infatti sono giunte ad Alatri nel 1640. Inoltre, tra le opere d’arte che la chiesa custodisce, è importante ricordare:

  • Una copia della Crocifissione di Guido Reni;
  • Il volto di san Sisto in argento sbalzato e cesellato, opera del 1584;
  • La Madonna del suffragio, del 1639;
  • La Pietà del pittore seicentesco Girolamo Troppa. Opera di cui solo recentemente si è accertata la paternità.

Sempre nella cattedrale si conserva anche la reliquia del miracolo eucaristico avvenuto ad Alatri nel 1228. Mentre, una cappella della basilica attualmente ospita le spoglie della beata Maria Raffaella Cimatti. Le spoglie sono state trasferite il 27 marzo 2010 dalla chiesa di San Benedetto.

Il celebre miracolo dell’ostia incarnata

Il celebre miracolo dell’ostia incarnata, avvenuto ad Alatri nel 1228, è riconosciuto dalla Chiesa cattolica. Infatti è oggi uno dei quattro miracoli eucaristici principali insieme a quelli di Bolsena, Lanciano e Siena. L’evento miracoloso viene descritto nella bolla inviata da Gregorio IX al vescovo diocesano Giovanni V. Il documento riporta la datata del 13 marzo 1228. Ancora più importante a livello religioso perché L’evento avviene pochi anni dopo il Concilio Lateranense IV del 1215. Infatti, il concilio aveva da poco definito la dottrina della Transustanziazione. La storia viene anche tramandata e raffigurata su una serie di affreschi che si trovano nella cattedrale di Alatri.

Basilica Di San Paolo Altare
Altare della basilica di San Paolo ad Alatri. Fonte immagine Wikipedia. Autore: Sergio Russo from Rome, Italy – Church , Licenza: CC BY-SA 2.0

In particolare si racconta di una giovane donna, istigata da una donna anziana, trattenne nella bocca l’ostia consacrata. Successivamente la giovane nasconde l’ostia per poi consegnarla alla donna in un secondo momento. Quando la giovane va a prendere l’ostia dopo tre giorni, invece del pane, trova un pezzo di carne umana. Allora, pentita per il gesto sacrilego, confessa tutto e consegna al vescovo il frammento di carne ancora sanguinante.

Storia in breve della basilica di San Paolo

La cattedrale di San Paolo è eretta al centro della spianata dell’acropoli di Alatri. Qui si trovano i resti di un antico tempio pagano dedicato al Dio Saturno. Allo stesso modo, ci sono notizie della presenza di un’antica cattedrale che risalgono a prima dell’anno Mille. Infatti dai documenti che sono conservati in archivio si ha conoscenza di un capitolo della cattedrale nel 930. D’altra parte la cattedrale di San Paolo inizia ad arricchirsi sotto papa Innocenzo II. Infatti grazie al pontefice ad Alatri arrivano le reliquie del martire papa Sisto I. Allo stesso modo questa occasione ha permesso di rinnovare l’antica cattedrale.

Basilica San Paolo Cartolina Inizio 900
Basilica di San Paolo ad Alatri, una cartolina dei primi del ‘900. Fonte immagine Wikipedia. Nessun autore, Licenza: Pubblico dominio

Arricchimenti ulteriori si operano nel XIII secolo in occasione della visita in città di papa Onorio III. Successivamente, papa Pio XII il 10 settembre 1950, dichiara San Paolo basilica minore.

La basilica di San Paolo ad Alatri e il celebre miracolo ultima modifica: 2020-02-26T09:00:00+01:00 da Angelo Franchitto
To Top