itCassino

INTERVISTE QUARTIERI

Francesco Torrice spiega la missione degli Urban Researcher

Francesco Torrice Associazione Su Di Tono

Francesco Torrice e l'associazione Su di Tono credono nel cambiamento sociale e lavorano dal basso, con le piccole azioni sul territorio.

Francesco Torrice è presidente dell’associazione Su di Tono e un Urban Researcher. Prima di tutto è importante dire che l’associazione nasce a Cassino nel 2019. Si tratta di un gruppo di amici che danno vita ad uno spettacolo originale e creativo. Su di Tono è la sintesi dei viaggi, delle avventure, degli incontri, dei traguardi, delle sconfitte, della vittorie, delle mille battaglie, fatte da ognuno di noi e condivise con persone che riempiono la nostra esistenza. Il viaggio come metafora della vita. Ma alla fine tutti abbiamo dei sogni da realizzare, battaglie da vincere e traguardi da raggiungere.

Conosciamo meglio chi è Francesco Torrice

Francesco Torrice è un attivista di Cassino. Sicuramente oggi è difficile percorrere questa strada, ma allo stesso tempo è sicuramente affascinante. Per Francesco essere un attivista è qualcosa di esaltante. Il giovane studia fotografia, che è  però solo una delle sue passioni. Infatti è anche uno chef. L’arte del cucinare porta Francesco a guadagnare mentre è in giro per l’Italia. Ugualmente è occasione per incontrare e conoscere nuove culture. Proprio durante i suoi viaggi impara a riconoscere la bellezza del mondo e della vita. Allo stesso tempo, ritornando alla fotografia, se dovesse eseguire dei ritratti di attivisti che hanno cambiato il mondo, per Francesco esistono tre categorie: i filosofi, i condottieri e i rivoluzionari. Poi, parla anche di musica, un’altra sua grande passione. Infatti è  anche produttore di musical.

Francesco Torrice Urban Researcher
Francesco Torrice è un giovane Urban Researcher impegnato sul territorio di Cassino. L’impegno sociale serve per portare piccoli e grandi cambiamenti nella vita di tutti.

La musica va ascoltata restando immersi nel silenzio, ad occhi chiusi, soli con la musica. D’altra parte la musica fa da colonna sonora alla nostra vita. Ma Francesco Torrice è anche un Urban Reseacher. Nel suo lavoro e nel suo impegno nel sociale mette sempre tantissima attenzione alle tematiche più vicine alle persone e al suo sentire. Parla di sport, musica, cinema. Il ricordo più bello è quello con Gino Tomeo, per l’impegno che i due dedicano nel far collocare la prima giostrina per disabili presso il parco Baden Powell. Mentre, nel settembre 2019, Francesco collabora alla Notte Bianca dello Sport  a Cassino. Per l’occasione organizza TAG9, primo festival hip-hop in città.

Cosa significa essere un Urban Researcher?

Francesco Torrice spiega che il compito di un Urban Researcher è quello di osservare, raccogliere dati, impressioni e cambiamenti. Si tratta di leggere la realtà e documentare quanto accade. Quest’attività permette alla nostra memoria storica (statica) di trasformarsi in una memoria in divenire. Infatti, Francesco agisce sullo spazio fisico e sociale della città. Lo fa in collaborazione con i cittadini, applicando i principi della green e circular economy. D’altra parte, lo sviluppo della ricerca urbana, è sicuramente utile per comprendere meccanismi innovativi e sperimentali sulla condizione urbana contemporanea. Soprattutto questo è un sistema per catalogare le cose importanti. Per esempio, oggi gli urban researcher sono impegnati anche nelle Campagne di sensibilizzazione ai vaccini anti Covid-19.

Francesco Torrice Campagna Vaccini
Francesco Torrice e l’associazione Su di Tono sono impegnati nella campagna vaccini anti Covid-19.

La riqualificazione degli spazi urbani e i movimenti di dignità sociale, servono a valorizzare e danno sostegno al territorio. Dopodiché è possibile estendere le ricerche fatte trasformandole in percorsi, incontri e ulteriori progetti che coinvolgano la cittadinanza a tutto tondo. Grazie alle esperienze di Urban Research è possibile mettere in rete esperti, enti e cittadini. Dunque parliamo di un nuovo modo di percepire il territorio. Questa è una forma di formazione permanente, ricerca e sviluppo che serve a migliorare la qualità della vita. In particolare parliamo di una rivoluzione graduale, quasi impercettibile. Ma se alla fine viene raccontata se ne comprende bene la bellezza.

Francesco Torrice spiega la missione degli Urban Researcher ultima modifica: 2021-03-15T09:04:01+01:00 da Angelo Franchitto

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x