MITI E LEGGENDE STORIE

Il fantasma di Alejandra Maddaloni del castello di Vicalvi

il fantasma di Alejandra Maddaloni - Castellana nel bosco di Vicalvi

Il fantasma di Alejandra Maddaloni, aleggia ancora nei pressi di Vicalvi. La nobildonna era andata in sposa di un nobile d’origine spagnola. Era il XV secolo, e il castello era sotto il dominio Aragonese. Alejandra, inquieta e sola, si aggirava per le stanze del castello, poiché il consorte era impegnato nella guerra contro gli Angioini.

Il fantasma di Alejandra Maddaloni e il castello di Vicalvi

Si narra ancora della bellezza procace della spregiudicata Alejandra. Lei, donna corteggiata, di quell’amore forse “cortese”, ma anche pericoloso. Secondo la leggenda, sembra che la “castellana” amasse attirare i suoi spasimanti, promettendo l’accesso alle sue stanze, e una notte con lei.

Il fantasma di Alejandra Maddaloni - la castellana
fonte foto Pixabay

Non furono pochi gli amanti bramosi di trascorrere notti nell’alcova della bella Alejandra Maddaloni. Eppure, plumbee nubi si stavano addensando sul castello di Vicalvi; che ancora si erge sull’omonimo borgo, e che a sua volta proiettava sinistra la sua ombra sulla Val di Comino ignara. Durante la notte, Alejandra riceveva i suoi amanti e poi li uccideva, usando il pugnale o il veleno. Al suo servizio aveva un fedele servitore, forse anch’egli amante innamorato, che l’aiutava a disfarsi dei cadaveri dopo ogni delitto. Pare che per compiacere la castellana, lo stesso servitore strangolasse gli uomini.

Il castello di Vicalvi e i suoi segreti

Le notti “carnali”, di sangue e i delitti andarono avanti per molto tempo, fin quando resti umani e cadaveri furono rinvenuti dagli abitanti del borgo. Lentamente iniziarono a circolare delle voci sulla sanguinaria Alejandra, e anche su lei, plumbee s’addensarono altre nubi minacciose. Il marito tradito e ferito nell’onore, costretto a indagare sulla consorte, venne presto a conoscenza dei fatti terribili in cui era coinvolta la moglie.

Il fantasma di Alejandra Maddaloni - Fantasma della bella Alajandra
fonte Foto – Pixabay

Per lavare l’onta, l’uomo fu spietato, facendo chiudere la moglie in una delle torri, incatenandola e murandola viva. Per Alejandra giunse un’orribile morte, ma prima a lungo risuonarono le sue strazianti urla. Eppure il marito tradito e rimasto solo nel castello, sembra che dovette convivere con il fantasma della sanguinaria Alejandra. Da allora in poi, attorno al castello di Vicalvi, pare ci siano state moltissime testimonianze di avvistamenti dell’anima in pena di una donna.

il fantasma di Alejandra ammalia i suoi amanti

Si narra di rumore di catene e lamenti che nulla hanno di umano. La fine straziante della castellana, sembra abbia condannato il suo spettro a vagare per sempre attorno alla fortezza. Inquieta e disperata, ma ancora assetata di sangue, pare che Alejandra cercherebbe d’attrarre ancora e ammaliare giovani uomini ignari, trascinandoli in un tragico baratro senza ritorno. A rendere questa ancor più inquietante la vicenda, si sommano sinistri incidenti che hanno avuto come protagonisti alcuni giovani uomini.

Vicalvi
Castello di Vicalvi- fonte foto – Wikipedia – Scerrato – CC BY 3.0

Pare che il tributo di sangue non abbia fine, poiché dei ragazzi hanno scelto la rocca per uccidersi, gettandosi dalle torri o dalle mura di cinta. Pur avendo indagato, alcuni incidenti definiti “strani” dalle autorità, non hanno trovato una spiegazione. Una strana atmosfera avvolge il maniero, specie in certe notti scure, in cui strane figure si stagliano, scivolando tra quelle antiche pietre.

La signora incatenata di Vicalvi

La “Signora incatenata”, come Alejandra Maddaloni è ancora conosciuta, quel fantasma della castellana inquieto, appare ancora a chi si avventura fino alla rocca. Tanti evitano o sono sconsigliati dall’avventurarsi nei luoghi circostanti, dove furono rinvenuti i cadaveri dei poveri sventurati. Soprattutto dopo il tramonto, nella zona in molti scoraggiano i giovani innamorati dal recarsi dopo il tramonto alle rovine, per non sfidare la sorte. Andando anche di giorno in quella zona, il luogo sembra celare davvero qualcosa di sinistro. Forse è suggestione, o forse no. Probabilmente, però, lo spettro della “signora incatenata”, inquieta ancora, e si teme che possa ammaliare giovani amanti; o più sinistramente impadronirsi dell’amore di giovani coppie, per lei ormai svanito per sempre.

Simona Aiuti

Autore: Simona Aiuti

Mi chiamo Simona Aiuti, sono giornalista, web editor e autrice di romanzi. La scrittura è parte di me; amo la letteratura, esplorare i mutamenti del costume, la storia, lo sport, e l’arte. Mi piace visitare i musei, le mostre. Sono affascinata dall’inconoscibile e curiosa del mondo.
Il fantasma di Alejandra Maddaloni del castello di Vicalvi ultima modifica: 2019-11-29T09:00:53+01:00 da Simona Aiuti

Commenti

To Top