I CASSINATI RACCONTANO CASSINO

itCassino

CHIESE EVENTI

Penitenza in tempo di pandemia in onore alla Madonna

Penitenza Preghiera Del Rosario

Il 9 luglio, a Cassino come tradizione c’è la penitenza in onore alla Madonna Assunta. Infatti la patrona della città riceve un omaggio dai fedeli per ricordare che Lei non abbandona i suoi figli. In particolare ricordiamo la peste del 1837. Ma si celebra anche quando la città fu preda del vibrione del colera nel 1882. D’altra parte la grande devozione è rappresentata dal suo tesoro frutto di tanti anni di ex voto. Si tratta di donazioni del popolo di Cassino per la sua Madre Celeste. Il 2020 è però un pellegrinaggio particolare. 

In penitenza i fedeli seguono Maria

La penitenza ha inizio prima del sorgere del sole. Infatti, il 9 luglio a Cassino è una data tra le più care al cuore dei cassinati. Si tratta di un appuntamento a cui nessun credente praticante vuole assolutamente mancare. Anche quando capita in un giorno lavorativo e bisogna uscire mentre è ancora buio per recarsi alla Chiesa Madre. Inoltre quest’anno ci sono ancora più rinunce da fare. Infatti, a causa della pandemia mancano i posti a sedere. Ma l’affetto filiale e la devozione sincera e profonda per la Vergine Maria Assunta sono molto più forti del sacrificio che questa situazione comporta. Ma la cosa importante è che quando ci si incontra con i nostri fratelli e sorelle, dobbiamo rispettare le norme sociali. Restiamo a distanza di un metro gli uni dagli altri e indossiamo la mascherina.

Penitenza Statua Della Madonna Assunta
Fonte foto profilo Facebook Parrocchia Chiesa Cocattedrale Cassino. La statua della Madonna Assunta viene portata in processione il 9 Luglio. Per i cassinati è un gesto di Amore e di penitenza verso la Vergine.

La penitenza in onore di Maria, l’Assunta, Patrona della città di Cassino, manca della processione come da tradizione. Al fine di evitare assembramenti, l’itinerario del pellegrinaggio viene fatto trasportando la statua della Madonna su un automezzo. Ugualmente vengono però rispettati gli appuntamenti con i parroci delle Chiese cittadine che celebreranno messa in onore alla Madonna Assunta. Le celebrazioni previste sono: 

  • 9 luglio– Parroco della Parrocchia di San Pietro e Paolo;
  • 11 luglio– Parroco della Parrocchia della Sacra Famiglia;
  • 12 luglio– Parroco della Parrocchia di S. Antonio da Padova;
  • 13 luglio– Parroco della Parrocchia S. Giovanni Battista;
  • 14 luglio– Parroco della Parrocchia di S. Bartolomeo;
  • 15 luglio– Parroco della Chiesa Madre.

Perché ci appelliamo alla Vergine?

Fra i numerosi appelli della Madonna c’è quello alla penitenza. Come la Vergine protegge i suoi figli ugualmente ammonisce. Il mondo rifiuta Dio, prendendo una propria strada che conduce verso la perdizione. Dunque servono la preghiera, il digiuno e la penitenza. Soprattutto dobbiamo cercare la conversione. Infatti essa è la strada per sconfiggere il male e restituire agli uomini la libertà e la dignità come figli di Dio e ottenere così la vita eterna. Consacrare il mondo al Cuore Immacolato di Maria significa avvicinarci, mediante l’intercessione della nostra Madre Celeste, alla sorgente della vita. Questo è l’insegnamento che ci lascia papa Giovanni Paolo II. Anche per noi c’è speranza. Soprattutto è da questo messaggio che la Vergine ci da che dobbiamo riflettere.

Infatti la celebrazione del 9 luglio a Cassino significa questo. Possiamo ritrovare la via della pace e della fraternità. Ma possiamo trovare anche giustizia e amore se il nostro è un vero cammino di conversione a Cristo e al suo Vangelo.

Penitenza in tempo di pandemia in onore alla Madonna ultima modifica: 2020-07-07T09:00:00+02:00 da Angelo Franchitto
To Top