itCassino

EDIFICI STORICI EVENTI

Nuovo turismo post pandemia unisce Dante e San Benedetto

Nuovo Turismo San Benedetto

Font foto: Wikipedia, Autore: Mentnafunangann , licenza: CC BY-SA 4.0

Grazie alla mostra unica su Dante, Cassino lancia un nuovo turismo. La possibilità di scoprire il Codice 512 della Divina Commedia è anche un’occasione per fare turismo locale. Spesso sottovalutiamo il turismo di prossimità. Ma esso favorisce una fruizione sostenibile del patrimonio culturale. Così la crisi generata da Covid-19 fa emergere la profonda fragilità di modelli di offerta culturale e della domanda turistica. Ugualmente, l’occasione dei 700 anni dalla morte di Dante e la prima mondiale del suo codice fanno la differenza. Soprattutto è un modo per conoscere il legame che unisce Dante Alighieri e San Benedetto.

Grazie alla mostra su Dante, Montecassino è meta di un nuovo turismo

Il Museo di Montecassino diventa meta di nuovo turismo in occasione della mostra evento su Dante Alighieri. Infatti, a 700 anni dalla scomparsa del Sommo Poeta fiorentino, i turisti hanno pochi ma precisi desideri. D’altra parte siamo ancora vincolati dalle regole di comportamento dettate dal Coronavirus. Perciò, quando viaggiamo dobbiamo farlo seguendo regole chiare. Diventa fondamentale conoscere le condizioni di cancellazione, le procedure di rimborso e le possibili assicurazioni. Insomma, dopo un’estate relativamente tranquilla, il turismo in autunno è soprattutto per la riscoperta di un turismo locale. In ogni caso, L’abbazia di Montecassino non perde il suo fascino. Anzi, la proposta è proprio quella di favorire i turisti cassinati. Infatti, abbiamo l’opportunità di avere una mostra evento unica al mondo. E l’abbiamo proprio in casa nostra.

Nuovo Turismo Museo Montecassino
Fonte foto: Pagina Facebook ufficiale, Abbazia di Montecassino/Montecassino Abbey

Così, la mostra Montecassino e Dante rafforza la possibilità di crescere come turismo locale, e realizza un evento nella massima sicurezza. Inoltre rafforza anche la sensibilità anche per il rispetto dell’ambiente. Tutto questo diventa parte per un turismo di precisione. Si tratta di una nuova forma di esperienza che il 2021 richiede. Quindi, proprio in questo periodo di ripartenza dobbiamo dare maggiore attenzione ad ogni dettaglio. D’altra parte, osserviamo che, per il settore del turismo, sono in atto cambiamenti e nuove tendenze. Proprio per queste ragioni, la mostra Montecassino e Dante è oggi una meta facilmente raggiungibile per vivere un’esperienza di qualità e unica al mondo. Inoltre è possibile assaporare cultura e tradizioni locali, ma anche della storia della lingua italiana. Sempre a Cassino parliamo anche di un turismo lento. Si tratta di un turismo fatto di passeggiate a piedi o in bicicletta, lungo la strada che porta all’Abbazia benedettina.

L’incontro tra Dante e San Benedetto nella Divina Commedia

Dante, il Sommo Poeta, è simbolo e icona della cultura italiana nel mondo. Soprattutto,  Dante è il geniale creatore della Divina Commedia. Si tratta di un’opera che è anche uno straordinario patrimonio popolare. Infine esiste un legame tra Dante e San Benedetto. Infatti, per coloro che studiano la Divina Commedia, Dante include il Santo di Norcia tra gli spiriti contemplanti. Dunque, San Benedetto si manifesta nel VII Cielo di Saturno, lungo la scala dorata che compare nella prima parte del Canto XXII del Paradiso. In particolare, l’incontro avviene dopo il colloquio tra il poeta e Pier Damiani. Dante vede moltissime sfere luminose che ruotano insieme lungo i gradini della scala. Si tratta della figura di San Benedetto che appare al poeta.  

Nuovo Turismo Dante
Fonte foto: Pagina Facebook ufficiale, Abbazia di Montecassino/Montecassino Abbey

Il santo è la più luminosa delle luci che Dante vede. Ma il poeta descrive San Benedetto come uno spirito che non osa parlare per timore di essere molesto. Infine, San Benedetto riesce a parlare e racconta in breve la sua vita. Soprattutto, Dante scrive quanto ascoltato dal racconto di San Benedetto. Un racconto nel quale il monaco mette in evidenza di quando raggiunge la città di Cassino. Sul monte abitano popolazioni pagane che egli converte al Cristianesimo. Allo stesso modo, San Benedetto diffonde poi il messaggio evangelico anche nei villaggi circostanti. Durante l’incontro con Dante, il beato spiega che le altre anime sono state tutti spiriti contemplanti sulla Terra. L’incontro con il santo è un confronto sulla cattiva condotta degli uomini sempre inclini al peccato. Ma, San Benedetto viene citato ancora tra i beati nella candida rosa dell’Empireo. Qui, il santo siede nella stessa fila di Francesco e Agostino.

Nuovo turismo post pandemia unisce Dante e San Benedetto ultima modifica: 2021-10-08T09:33:57+02:00 da Angelo Franchitto

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x