Letterature dal Fronte premia i giovani dopo la pandemia - itCassino

itCassino

ARTE CULTURA EVENTI

Letterature dal Fronte premia i giovani dopo la pandemia

Letterature Dal Fronte Giovani Liberi

Un premio artistico per dare voce agli studenti nell’anno della pandemia viene promosso dall’associazione Letterature dal Fronte. Si tratta di dare un segnale ai giovani di ripartenza. Così, grazie a racconti, poesie, pagine di diario, articoli, disegni, opere grafiche, e tanto altro materiale, tanti studenti raccontano la loro esperienza durante il lockdown. Un modo per affrontare il periodo più brutto, guardando a quei giorni con gli occhi dei più piccoli. Ma è anche un modo per superare questo momento. 

Giovani studenti parlano del coronavirus e di come sognano il futuro

Si parla di tante tipologie di elaborati con cui gli studenti della città martire rappresentano le tante esperienze della pandemia. Ma la cosa più bella è che c’è una risposta numerosa al bando dell’Associazione Letterature dal Fronte e dalla Rete delle scuole di Cassino per Letterature dal Fronte. Parlare del periodo del lockdown e vederlo con gli occhi dei nostri studenti è qualcosa che tocca il cuore. Infatti, siamo felici che tantissime opere sono uscite dai ricordi degli studenti delle Scuole del primo e del secondo ciclo di istruzione della città di Cassino. Ugualmente, il premio nasce con la volontà di raccogliere e rappresentare le testimonianze dei più giovani e del loro vissuto. Si tratta di un lavoro di ricerca e di ricostruzione dei mesi della pandemia dovuta al Covid 19. Proprio parlando di epidemia, il titolo del premio riprende un passo da La Peste di Albert Camus:

La peste aveva tolto a tutti la facoltà dell’amore e anche dell’amicizia; l’amore infatti, richiede un po’ di futuro…: Storie, Testimonianze, Fantasie dal mondo del coronavirus.

Titolo dell’elaborato

Emerge che questo è un tema molto sentito dai ragazzi che mettono in parole e immagini la propria esperienza.

Letterature Dal Fronte Albert Camus
Letterature dal Fronte riprende l’opera “La Peste” di Albert Camus per promuovere il suo premio artistico. Fonte foto: Pagina Facebook Albert Camus

L’emergenza sanitaria rappresenta una condizione eccezionale, ma anche drammatica per la vita di tutti. un fronte, come in guerra, che scuote le coscienze degli uomini e delle donne di tutto il mondo. La sensibilità dei più giovani è toccata dal dolore collettivo che in questo periodo risveglia il senso di appartenenza al proprio paese e all’umanità intera. Per questa ragione l’Associazione Culturale Letterature dal fronte e il Comitato didattico della Rete danno voce agli studenti.

Letterature dal Fronte tira fuori le emozioni e premia la creatività

Allo stesso tempo raccontano le loro emozioni, riflessioni e le esperienze del periodo di crisi attraverso la scrittura creativa di un racconto, di un testo poetico, di un’opera pittorica, grafica o di un fumetto. Insomma la creatività non ha gabbie, non viene messa in lockdown. La vera libertà è proprio la capacità delle persone di superare le difficoltà attraverso l’arte, la poesia, la scrittura. Insomma l’attività artistica porta tutti noi oltre i nostri confini. Soprattutto i più giovani imparano che l’arte è vita. L’arte, in tutte le sue forme permette a ogni persona di esprimere sé stesso. Ma è anche un modo per elaborare qualcosa di significativo che tocca la nostra anima. Infine, parliamo di un evento che vede coinvolti oltre agli istituti della Rete delle scuole di Cassino per Letterature dal Fronte, anche il Liceo Francesco Petrarca di Trieste e la Scuola italiana statale di Atene.

Letterature Dal Fronte Emozioni
L’associazione Letterature dal fronte promuove l’arte come espressione creativa delle emozioni umane.

Ma c’è anche la presenza dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale come partner scientifico della manifestazione. Insomma, le istituzioni educative sono vicine alla comunità. Ma soprattutto sono vicine ai giovani e ai bambini. Sono loro che hanno oggi bisogno di elaborare quanto successo. Perché proprio loro sono quelli che devono crescere e credere che il futuro può essere diverso. Bisogna superare le difficoltà dei mesi precedenti, dobbiamo guardare avanti. Con questa manifestazione accendiamo idealmente una luce in un buio momento della nostra storia. Adesso è il momento di parlare, di avere un confronto. Ma oggi è anche il momento per ripartire. Sono i giovani che muovono le gambe verso il domani. Un tempo non più segnato da quanto accaduto.

Letterature dal Fronte premia i giovani dopo la pandemia ultima modifica: 2021-07-26T09:30:26+02:00 da Angelo Franchitto

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x