Casa Barnekow apre ai turisti per il fine settimana - itCassino

itCassino

ARTE EDIFICI STORICI

Casa Barnekow apre ai turisti per il fine settimana

Casa Barnekow Riapertura

Fonte foto: Pagina Facebook ufficiale-Casa Barnekow - Anagni CittàInArte

Dopo il restauro Casa Barnekow apre alle visite del pubblico nei fine settimana. Finalmente torniamo a visitare la dimora storica edificata tra piano terra e primo dell’edificio in via Vittorio Emanuele 83. La residenza è ad Anagni, situata al primo piano mentre al piano terra si trovano gli annessi. Mentre la comunicazione tra un livello e l’altro avviene mediante una scala esterna. Infine, la loggia di sbarco è posta all’ingresso dell’abitazione. Dunque è possibile ammirare lo storico edificio solo il sabato e la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20.

Alla scoperta di Casa Barnekow e della proposta di un turismo locale

Si tratta di una casa situata sulla via principale della città di Anagni. Sita in via Vittorio Emanuele, è praticamente di fronte alla chiesa di Sant’Andrea. Semplicemente  è un gioiello di architettura del secolo XIII. Per gli appassionati di architettura è qualcosa di molto interessante. Anche lo storico Salvatore Sibilia parla di questo edificio. Infatti, troviamo la descrizione di Casa Barnekow nel suo libro Guida storico-artistica della Cattedrale di Anagni. Un libro pubblicato nel 1936. Vero esempio unico di architettura medioevale. Mentre, come proprietà, appartiene a varie famiglie nobili di Anagni. Per esempio, ricordiamo i Tomasi, i Ciprani e i Gigli. Infine, nel 1860 viene acquistata dal barone-alchimista svedese Alberto Barnekow. Secondo quanto sappiamo, il Gregorovius descrive e disegna questo edificio nel 1856 come casa Gigli. Altri, dopo di lui, ne parlano.

Casa Barnekow Locandina
Fonte foto: pagina Facebook ufficiale- Casa Barnekow – Anagni CittàInArte

Abbiamo lo storico R. Ambrosi De Magistris, che scrive di questo edificio nella sua Storia di Anagni del 1889. Ma c’è anche P. Zappasodi con la sua Anagni attraverso i secoli del 1907. Mentre, più recente, è la pubblicazione di Casa Barnekow, tribuna di un alchimista dell’archeologo G. Viti. Oltre un eccezionale valore artistico e architettonico, Casa Barnekow è ricca di affreschi e lapidi. Tutte opere dello stesso barone, per decorare la facciata. Il contenuto di questi affreschi e delle lapidi rappresenta un documento unico. Si tratta della simbologia alchemica ed esoterica. Viene considerata una testimonianza della scienza alchemica. La storia del barone Alberto Barnekow, le immagini e le iscrizioni sono oggi all’interno della casa. Si tratta di un modo per far conoscere questa scienza e filosofia del nostro passato.

Alla scoperta delle meraviglie del nostro territorio

Visitare Casa Barnekow è anche un modo per rilanciare il turismo ad Anagni. Si parla di una delle più interessanti cittadine d’arte che troviamo in Ciociaria e nel Lazio. Sita, al di sopra di una dolce collina tufacea, domina sulla Valle del Sacco. Mentre, l’antica Anagnia è capitale sacra degli Ernici. Secondo la leggenda locale, Anagni è una delle cinque città ciclopiche che il Dio Saturno crea. Soprattutto, la città è legata alla storia del Medioevo. Infatti, dopo i Bizantini di Ravenna, la città entra a far parte del patrimonio della Chiesa, a partire dal secolo VIII. Allo stesso tempo, il Papato costruisce e porta avanti, rapporti privilegiati con Anagni. 

Casa Barnekow Facciata
Fonte foto: pagina Facebook ufficiale- Casa Barnekow – Anagni CittàInArte

D’altra parte, proprio qui i pontefici trovano rifugio. Ugualmente, è importante il restauro di Casa Barnekow su progetto degli architetti Maurizio e Caterina Pofi. Mentre, a sostenere l’iniziativa è il comitato promotore dell’intervento. Soprattutto un desiderio dell’archeologo Guglielmo Viti che ottiene uno splendido risultato. Infatti, oggi tutti possiamo ammirare la ritrovata brillantezza e luminosità dei cromatismi degli affreschi che ne adornano la facciata. Si parla di un impegno importante da parte dei promotori. Certamente capace di prendere i finanziamenti pubblici messi a disposizione dalla Regione Lazio. Ma finanziamenti arrivano anche da privati e da parte di cittadini. Così la città realizza un circolo virtuoso. Soprattutto grazie alla partecipazione civile con il fine di recuperare un bene comune.

Casa Barnekow apre ai turisti per il fine settimana ultima modifica: 2022-01-14T10:12:41+01:00 da Angelo Franchitto

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x