CaMusAC, il museo torna a far vivere l'arte in città - itCassino

itCassino

ARTE CULTURA

CaMusAC, il museo torna a far vivere l’arte in città

Camusac Esposizione

Fonte foto: Camusac Cassino Museo Arte Contemporanea-pagina Facebook ufficiale

Finalmente riaprono i luoghi di arte e cultura, come il museo CaMusAC a Cassino. In vista dell’estate e delle vacanze è bello pensare che anche in città torniamo a visitare i musei. Si parla della creatura di Sergio Longo. Imprenditore e mecenate scomparso lo scorso primo marzo. Longo è padre del Museo di Arte Contemporanea di Cassino. Si tratta di un uomo moderno e lungimirante, capace di creare una delle collezioni tra le più qualificate nel centro Italia. La fondazione vanta una fama internazionale. Soprattutto Longo punta subito su sculture da collocare en plein air. Certamente l’opera guarda al futuro.

L’arte come esperienza

Grazie a Sergio Longo nasce la fondazione che promuove l’arte moderna a Cassino. Ma è con l’Università degli Studi della città che Longo realizza una convenzione specifica e offre gratuitamente la fruizione diretta delle opere d’arte. Si tratta di un’esperienza per portare l’arte alle persone. Soprattutto è una fortuna per studenti e professori. Infatti, l’Università prevede solo visite ai maggiori musei europei attraverso costosi viaggi. Mentre, grazie alla Fondazione della famiglia Longo, il Museo apre al grande pubblico. Una fortuna per il cassinate. Si parla di visitatori da tutta Italia e dall’estero. Ma è importante ricordare come, nei primi anni la fondazione realizza numerosi convegni di studio. Tutti promossi in collaborazione con l’ateneo cassinate.

Camusac Opere Del Lockdown
Il CaMusAC riapre e torna a esporre le opere di arte moderna a Cassino. Fonte foto: Camusac Cassino Museo Arte Contemporanea-pagina Facebook ufficiale

A questi seguono mostre internazionali collettive e di singoli artisti, visite guidate, spettacoli musicali, attività didattiche per le scuole di ogni ordine e grado. Purtroppo tutto viene interrotto a causa dell’emergenza sanitaria e delle chiusure. Sicuramente, questo stop ferma una importante azione di crescita della cultura e dell’arte sul nostro territorio. Infatti, il Museo è protagonista di una copiosa editoria che nasce dagli eventi promossi. Anche Sergio Long riceve una onorificenza nazionale per l’impegno svolto a favore di arte e cultura in Italia. Dunque, riaprire è anche un modo per far continuare il sogno di Longo. Si parla di tornare a promuovere, un bene che appartiene a tutti.

La riscoperta del CaMusAC

Il Museo di Arte Contemporanea nasce a Cassino nel 2013. Si tratta di un luogo dedicato alla raccolta, l’esposizione e lo studio dell’arte contemporanea in città. Qui è possibile visitare la collezione permanente della Fondazione CAMUSAC. Particolarmente interessante perché nasce da un’idea della famiglia Longo. Un lavoro che valorizza le opere d’arte acquisite negli ultimi venticinque anni. Inoltre, la fondazione promuove lo sviluppo culturale del territorio. Così, il CAMUSAC propone periodicamente mostre di artisti degli ultimi due secoli. Si tratta anche di un ente che organizza conferenze e seminari. Infatti, il museo collabora con istituzioni culturali pubbliche e private. Anche se lavora prevalentemente in Italia, la fondazione raccoglie e promuove le opere d’arte sia Italiane che straniere. 

Camusac Opere Esterne
Sono ricominciate le visite guidate al CAMUSAC. L’arte torna grazie alla riapertura dei musei. Fonte foto: CAMUSAC Cassino Museo Arte Contemporanea-pagina Facebook ufficiale

Con le riaperture in zona gialla, è disponibile un servizio di prenotazioni online. D’altra parte vogliamo tornare al museo, ma in sicurezza. Inoltre, i biglietti che acquistiamo su internet possono comprendere anche la visita guidata. Ovviamente c’è un costo addizionale per la prenotazione, che va aggiunto al costo del biglietto d’ingresso al museo. Inoltre è possibile scegliere il servizio di visita guidata, in diverse lingue. Come anticipato dal Presidente del Consiglio Mario Draghi, torniamo a invitare gli stranieri a visitare il nostro Paese. Incentiviamo le persone a visitare i musei. Infatti, con la prenotazione online è possibile saltare la fila in biglietteria. Insomma, anche se il mondo cambia, noi torniamo ad aprire l’Italia al mondo. La riscoperta dell’arte è molto importante per rilanciare il territorio.

CaMusAC, il museo torna a far vivere l’arte in città ultima modifica: 2021-05-12T09:15:13+02:00 da Angelo Franchitto

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x