I CASSINATI RACCONTANO CASSINO

itCassino

EVENTI SPORT

Campoccio oro ai campionati italiani paralimpici di Jesolo

Giuseppe Campoccio Cassino

Grazie a Giuseppe Campoccio Cassino sale sul podio dei Campionati italiani di Jesolo 2019

Il Ten. Col. R. O. Giuseppe Campoccio è stato uno dei protagonisti dei Campionati italiani paralimpici giocati sabato 6 e domenica 7 luglio a Jesolo. Determinazione, grinta e coraggio, questi i valori che hanno guidato i nostri militari del Gruppo Sportivo Paralimpico della Difesa nelle recenti competizioni sportive. I nostri atleti sono riusciti a raggiungere il podio ai Campionati Italiani Paralimpici di atletica leggera a Jesolo. Le aspettative rispetto a quest’edizione degli Assoluti erano alte, considerando il numero-record dei partecipanti (ben 145 atleti e 40 società). Buona è stata anche la crescita del livello tecnico delle prestazioni degli atleti.

Atleta Giuseppe Campoccio

Tenente Colonnello R. O. Giuseppe Campoccio, Campione italiano di Atletica Paralimpica

Campoccio Campione italiano

Sabato 6 luglio è sceso in campo il Tenente Colonello R.O. Esercito Italiano Giuseppe Campoccio, atleta cassinate e componente del Gruppo Sportivo Paralimpico Difesa (GSPD), in servizio presso il Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito. L’atleta cassinate, dopo una estenuante e caldissima giornata di gare è riuscito a conquistare l’ennesimo Titolo Italiano agli Assoluti di Atletica Leggera nel getto del peso nella categoria F33 con la misura di 11,28 metri proprio ai Campionati italiani di Jesolo 2019. L’atleta di Cassino ha raggiunto un totale di ben nove titoli dal 2017. Campoccio a Jesolo ha dimostrato ancora una volta il suo grande valore. C’è da puntare sempre in alto, nello sport come nella vita. Perché nello sport, come nella vita, nulla è impossibile. Giuseppe Campoccio non è solo un atleta paralimpico, è un esempio per tanti che si ritrovano ad dover affrontare sfide che mettono alla prova fisicamente e mentalmente.

Giuseppe Campoccio Oro

Medaglia d’oro per Giuseppe Campoccio ai Campionati italiani di Jesolo 2019

Ambasciatore per Cassino nel mondo

Gli ultimi riconoscimenti conquistati a Jesolo da parte di Giuseppe Campoccio, che è Ambasciatore per lo Sport nel Mondo per la Città di Cassino, si vanno ad aggiungere, a distanza di quasi sei mesi dal suo rientro in servizio nelle forze armate dell’Esercito Italiano, dopo 28 anni per meriti sportivi, agli altri conquistati da inizio 2019. Ad un palmares fatto di 3 titoli italiani invernali 2019, 6 medaglie d’oro in 2 Grand Prix Internazionali, 1 medaglia d’argento al valore atletico per il 2017, la partecipazione alla parata del 2 giugno. Campoccio vanta la Benemerenza del Coni riservata ai “Veterani dello Sport 2019”, il premio Fondazione Nicolò Galli 2019 e la cittadinanza onoraria nella città di Assoro in Sicilia. Un grande uomo ed un grande campione, vero orgoglio per la città Martire, è diventato un’eccellente Ambasciatore per Cassino nel mondo attraverso lo Sport e il suo esempio di vita.

Forte legame tra Jesolo e lo sport paralimpico

Jesolo è stata la casa dell’atletica paralimpica. Qui si sono svolti i Campionati Italiani di Società nelle giornate di sabato 6 e domenica 7 luglio 2019. I club sono arrivati da tutta Italia per ritrovarsi allo Stadio Armando Picchi. A Jesolo sono stati presenti quasi tutti i grandi nomi dell’Atletica paralimpica e i ragazzi di FISPES Academy che si sono distinti ai Giochi Europei di Lahti, dove hanno conquistato otto medaglie (quattro ori, tre argenti, un bronzo). Dal punto di vista agonistico quest’appuntamento è stato importante per gli atleti per fare esperienza in vista dei prossimi Mondiali a Dubai. Anche il Sindaco di Jesolo Valerio Zoggia ha voluto ricordare il buon rapporto con la FISPES. Un forte legame tra la federazione e la città di Jesolo, divenuta un punto di riferimento per lo sport e per l’atletica in particolare. Con l’auspicio di poter ospitare altri grandi appuntamenti di sport.

Campoccio oro ai campionati italiani paralimpici di Jesolo ultima modifica: 2019-07-19T09:00:26+02:00 da Angelo Franchitto
To Top