Apple in Education promuove una nuova comunità educante - itCassino

itCassino

EVENTI SCUOLA

Apple in Education promuove una nuova comunità educante

Apple In Education Convegno

Il progetto di Apple in Education arriva a Cassino grazie ad Autentica Cooperativa Sociale e il Comune. Si parla di una esperienza innovativa. Un incontro informativo presso la sala Restagno del Comune, con l’accoglienza dell’assessore alla pubblica istruzione Maria Concetta Tamburrini. Infine, i ringraziamenti del Presidente della Cooperativa Autentica, Gianrico Rossi. Una platea di docenti e volontari in rappresentanza del mondo della scuola e del volontariato. Infatti, le associazioni che fanno parte del Palazzo della Cultura hanno accettato con grande interesse l’invito. Ma anche i docenti mostrano apertura a questo progetto. Si tratta di una sfida per il futuro. D’altra parte, la tecnologia è il modo migliore per  preparare i giovani al mondo di domani.

Palazzo della Cultura e volontariato per una nuova comunità educante

Insieme con le idee di Apple in Education sosteniamo e promuoviamo una nuova didattica. Con l’ausilio di strumenti digitali è possibile avere informazioni in maniera immediata, efficiente e semplice. Riassumendo, l’idea è di realizzare una comunità educante su base tecnologica. D’altra parte è qualcosa di necessario nella società post pandemia. Infatti, il Palazzo della Cultura deve diventare il centro di questo cambiamento. L’uso della tecnologia è importante per lo sviluppo della collettività. Soprattutto, l’utilizzo di strumenti informatici permette un aggiornamento continuo. Mentre, le modificazioni sono immediate e velocissime. Così la tecnologia facilita lo scambio di informazioni. Inoltre, da supporto nella fase di apprendimento per tutti i soggetti coinvolti. Infatti, oltre agli alunni, anche i docenti e le famiglie ottengono dei grandi benefici. Inoltre, la tecnologia rinforza il volontariato. 

Apple In Education Assessore Alla Cultura
Intervento della prof.ssa Maria Concetta Tamburrini

A loro volta, anche i volontari creano sintonie con le persone con cui entrano in relazione. Ma è dalla cultura che si sprigionano le idee. Semplicemente, le idee sono fonti per lo sviluppo dell’altruismo. Dunque, proprio per queste ragioni, le associazioni fanno rete. Specialmente le associazioni con un alto potenziale di volontariato operano bene con la tecnologia. Infatti, sono associazioni più snelle nelle loro funzioni. A partire dall’accesso alle informazioni, fino alla formazione e al contatto con le persone per le quali fanno volontariato. Così, le associazioni coinvolte nel Palazzo della Cultura affidando molto del loro successo futuro alla tecnologia. Inoltre, anche grazie a Apple in Education, nasce un progetto tra l’altro, che può rendere più facile il coinvolgimento dei giovani nel volontariato. 

Apple in Education promuove una scuola più tecnologica

Soprattutto oggi l’uso delle nuove tecnologie raggiunge tutte le scuole nel loro insieme. Infatti, l’idea del progetto Apple in Education è quello di portare la tecnologia in classe. Dunque è fondamentale lo sviluppo delle comunità virtuali. Sono uno dei fattori più importanti negli ultimi anni. Sempre più utenti sono inclusi in questo tipo di attività in cui condividono una serie di informazioni. Questo è il modo in cui queste comunità per scambiare una serie di conoscenze con altre persone, e per integrare idee. Tutto ciò ha contribuisce a risolvere infiniti problemi offrendo così grandi risultati ai suoi partecipanti.

Apple In Education Aula Virtuale
Docenti e volontari in un classeroom test.

Per esempio, Classroom è una potente applicazione per gli iPad nel supporto dello studio. Allo stesso modo, è un supporto per gli insegnanti. Infatti, i docenti possono distribuire materiali didattici e gestire i dispositivi in classe o a distanza. Si tratta di una tecnologia di grande successo in ambito educativo. Infatti, il docente può aprire un’applicazione, un sito web o una pagina di un libro di testo su tutti gli iPad della classe. Inoltre possiamo condividere documenti con gli studenti. Particolarmente interessante è anche la possibilità per gli insegnanti di vedere con quali applicazioni stanno lavorando i ragazzi. Sempre dalla sua postazione, il docente disattiva l’audio dei dispositivi e condivide lo schermo con la classe. Mentre, alla fine della lezione può controllare il riepilogo delle attività di ogni studente. Si tratta di un sistema che supera anche le difficoltà della DAD.

Apple in Education promuove una nuova comunità educante ultima modifica: 2021-11-19T09:42:05+01:00 da Angelo Franchitto

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x