I CASSINATI RACCONTANO CASSINO

itCassino

PERSONAGGI

Rockefeller center e l’albero di Natale voluto da un ciociaro

Rockfeller Center Copertina

Rockefeller Center ed è subito Natale! Cesidio Peruzza forse è un nome che ai più dirà poco, tuttavia è il ciociaro che ideò la tradizione dell’albero di Natale al Rockefeller Center. Era in corso la grande depressione e quest’uomo originario San Donato Val di Comino, accese le luci su New York.

Rockefeller Center e l’albero di Cesidio Peruzza

Cesidio Perruzza, originario della provincia di Frosinone, ha davvero lasciato un segno da emigrante, portando oltre oceano il “grande cuore ciociaro”. Era il 1901, e con solo la terza elementare, e tanti sogni, da Frosinone l’emigrante parte per gli U.S.A. Il ragazzo della Val Comino ha solo diciannove anni, ma prima di partire sposa Gerarda Cucchi, che di anni ne ha solo sedici.

Rockefeller Center - Cesidio Peruzza
Immagine del sito: https://www.rockefellercenter.com/

La vita è dura, specie lavorando come scavatore e dinamitardo. In quel momento storico a New York c’erano delle gerarchie tra emigranti e gli italiani dovevano sottostare agli irlandesi molto severi. Cionondimeno, quella era un’epoca in cui si costruiva molto nella “grande mela”, e nascevano la metropolitana di Sixth Avenue, al Madison Square Garden. Cesidio si fa strada lavorando duramente, e col tempo, spedisce alla moglie incinta alla sua partenza, un biglietto di prima classe per raggiungerlo. Entrambi non rivedranno più il suolo natio.

Rockefeller Center

Era il 1931 e Cesidio, lavorando al Rockefeller Center, decide d’investire un po’ di dollari per decorare, con ghirlande di carta, un bell’abete rosso. Si trattava di un albero alto sei metri circondato da operai sporchi e stropicciati, ma una lacrima rigava il volto segnato dalla fatica. Perruzza, come molti altri italiani, continuò a lavorare a Manhattan Island e la tradizione da lui voluta, crebbe nel tempo.

Rockefeller Center - Albero Di Natale A New York
Immagine del sito: https://www.rockefellercenter.com/

Ogni anno l’albero di Natale da decorare è un evento irrinunciabile per i newyorkesi. Un abete rosso che può essere alto dai ventuno ai trenta metri, svetta luminosissimo. La cerimonia di inaugurazione è sempre seguita in televisione da milioni di spettatori, e dal vivo da mezzo milione di persone. L’albero ha sempre tra i 70 e i 75 anni. Viene tagliato intorno al sette novembre e arriva nella Rockefeller Plaza il 9 novembre in pompa magna.

Valle di Comino

Decorano l’albero oltre cinquantamila mila luci Led multicolore e con una enorme stella sulla punta. A Natale l’abete resta illuminato per 24 ore di seguito. Il 7 gennaio è l’ultimo giorno di festa. E poi, una volta spento, viene trasformato in legname e donato alla società di beneficenza Habitat for Humanity per costruire case destinate ai bisognosi. Questa è una bellissima storia nata quasi un secolo fa da un operaio sognatore con il cuore ciociaro.

Rockefeller Center - Albero di trenta metri
Immagine del sito: https://www.rockefellercenter.com/

L’emigrante Cesidio Peruzza negli anni avvenire compra anche una bella casa a Brooklyn, dove cresce ben dieci figli. Josephine, la più piccola, ricorda che facevano il vino, e che i suoi fratelli lavoravano con il padre. A quei figli però, Cesidio non fa eseguire compiti pericolosi, che svolge lui personalmente. Perruzza lavora fino a settant’anni, guadagnandosi la stima di tutti. Il The Daily News gli dedica un articolo intitolato: “Come essere un dinamitardo a 70 anni: evitare sbornie”.

Gwen Stefani

Quest’anno, le luci dell’albero di Natale del Rockefeller Center si sono accese il 4 dicembre per l’ottantottesima volta. Ogni anno arrivano e si fermano con il naso all’insù quasi tre milioni di persone. La cerimonia di inaugurazione, dove Gwen Stefani ha cantato “You make it feel like Christmas”, è stata emozionante e tanto per restare in tema, anche la cantante biondissima è italoamericana. Presente anche il sindaco, Bill de Blasio, e mezzo milione di persone attorno. Tutto però ebbe inizio il  24 dicembre del 1931, da Cesidio Perruzza, un uomo con un cuore grande, illuminato da una luce speciale. Il ‘seme’ da lui piantato continua a vivere nella piazza più famosa della ‘Grande Mela’

Rockefeller center e l’albero di Natale voluto da un ciociaro ultima modifica: 2019-12-18T09:00:00+01:00 da Simona Aiuti
To Top