I CASSINATI RACCONTANO CASSINO

itCassino

CONSIGLI UTILI NEWS

Restare a casa è veramente necessario

Restare A Casa Città Vuota

A Cassino tanti cittadini sono chiusi in casa. Restare a casa è importante per combattere l’emergenza coronavirus. Mentre molti escono per lavorare e per fare la spesa tanti sono i trasgressori. Purtroppo ora si chiedono misure più stringenti. Invece rispettando le regole potrebbe finire tutto prima.

Restare a casa per senso civico e altruismo

Sono ancora tanti, troppi i cittadini che non rispettano le regole. Ugualmente questi creano un danno ai tanti cittadini che sono rinchiusi a casa o che sono costretti ad uscire solo per lavorare. Infatti ora pensa a misure più stringenti. Infatti l’attività della polizia è intensificata per vigilare sul rispetto del decreto del Governo. La legge impone a tutti di restare a casa, salvo motivi strettamente indispensabili. Mentre in queste settimane si vedono persone fuori casa e impegnate in spostamenti all’interno del Comune. Sono aumentate le denunce perché non sono in possesso di una giustificazione valida per lo spostamento. Le limitazioni ci fanno sentire prigionieri. Invece sono azioni per aiutare tutti a stare bene.

Restare A Casa Lavoro Da Casa
Restare a casa il più possibile. In alcuni casi si può anche lavorare da casa.

La gestione dell’emergenza sanitaria per evitare la diffusione del contagio è un’attività importante per la tutela del territorio. Chi resta a casa lo fa anche in virtù di un grande senso civico. Oggi più che mai dobbiamo estendere l’invito a rimanere a casa.

Restare a casa è un’azione educativa

Il governo ci chiede di rispettare norme alle quali non siamo abituati. Restare a casa si, ma anche altre limitazioni della nostra libertà. Allo stesso modo dobbiamo evitare ogni spostamento, se non sono motivati da comprovate esigenze di necessità. Ugualmente sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati. Allo stesso modo sono sospese tutte le manifestazioni organizzate, nonché gli eventi in luogo pubblico o privato. Anche i servizi educativi per l’infanzia e le attività didattiche in presenza nelle scuole di ogni ordine e grado vengono sospese. Così come sono chiusi i musei e gli altri istituti e luoghi della cultura. Insomma, l’Italia ci chiede un sacrificio grande per la nostra salute. Si parla di ragazzi in strada, ma anche adulti che escono per correre alla pista ciclabile. Non è questo il momento per farlo.

Restare A Casa Jogging
Bisogna restare a casa, non andate a correre. E’ per la vostra salute e quella di tutti.

Non si corre all’aperto

In questo periodo, fino a quando finirà l’emergenza sanitaria, dobbiamo restare a casa. Anche le persone che amano l’attività fisica devono adeguarsi. D’altra parte i medici dicono no alla corsetta. Anche se in solitario è un modo di esporre noi stessi al rischio di contagio. Infatti chi fa jogging tende a sostare presso le panchine e si ferma per lo stretching. Al momento queste sono abitudini da dimenticare. Invece, fate attività in casa. Andare fuori significa venir meno a un dovere civico. Allo stesso modo fare attività dentro casa è una buona palestra anche in mancanza di giardino e terrazzo. Ugualmente basta girare sul web dove si trovano chat e programmi che propongono un allenamento per ogni livello. Si può dunque stare a casa con un tappetino e una cyclette. Chi ha poca voglia di fare ginnastica può camminare. Infatti, per farlo basta un balcone o un terrazzo.

Restare a casa è veramente necessario ultima modifica: 2020-03-23T09:00:00+01:00 da Angelo Franchitto
To Top