I CASSINATI RACCONTANO CASSINO

itCassino

CULTURA VALORI

Progetto ANTICOntemporaneo torna in edizione anti-Covid

Progetto Anticontemporaneo Abbazia Di Montecassino

Torna il progetto ANTICOntemporaneo a Cassino. Si parla di una edizione, quella 2020 del festival, anti-Covid. Mentre la città torna a realizzare eventi per coinvolgere popolazione e il turismo. Ma bisogna farlo con la massima sicurezza per la salute di tutti. Dopotutto si tratta di un percorso tematico che coinvolge le quattro regioni dei Placiti Capuani. Quindi Lazio, Umbria, Toscana e Marche sono coinvolte in questo evento. Sono le regioni dove troviamo le prime testimonianze dei volgari italiani. Diventa una autentica occasione per rilanciare la città. Dunque il progetto punta a creare un contenitore culturale e di respiro nazionale.

Il progetto ANTICOntemporaneo rilancia la cultura del volgare

Grazie al progetto ANTICOntemporaneo diamo nuovo lustro allo studio della lingua volgare italiana. Infatti, il progetto parte dall’abbazia di Montecassino e abbraccia tutta l’area attorno a due punti cardine della storia della nostra penisola. Si tratta della Regola di San Benedetto e della nascita della lingua volgare. Particolarmente affascinante è il fatto che il progetto è pensato come itinerario culturale che lega passato, presente e futuro. Ugualmente, i singoli eventi rispecchiano a loro volta l’idea di un percorso che compiamo. Il nostro viaggio da una lingua a l’altra, dalla scienza alla letteratura, dal presente al futuro, dal manoscritto alla stampa. Si parla di poesia come di musica, del cinema come del teatro.

Progetto Anticontemporaneo Citta Di Cassino
Progetto Anticontemporaneo coinvolge tutta la città di Cassino. Fonte foto Wikipedia. Autore: Piotr Gurgul licenza: CC BY-SA 4.0

Altri temi riguardano anche la letteratura, ecc.. Centrale, per tutto questo lavoro è soprattutto l’abbazia di Montecassino. La città di Cassino, in generale, è la terra di San Benedetto. Infatti la vita della nostra terra diventa un contenitore culturale in grado di veicolare un patrimonio di valore inestimabile. Sempre a l’interno del percorso e dei sottopercorsi individuati. Allo stesso modo esistono sinergie che permetteranno ai giovani residenti nel Cassinate di farsi conoscere. Secondo le opportunità del progetto è importante uscire ben oltre il loro territorio. Questo progetto diventa occasione per far conoscere e promuovere la città di Cassino e la sua terra nei comuni gemellati.

Il festival della cultura in periodo di pandemia

Il Festival ANTICOntemporaneo di Cassino e Montecassino quest’anno affronta anche la pandemia. Infatti si tratta di un Festival itinerante come si evince dal programma. Soprattutto ANTICOntemporaneo è un gioiello per la nostra città. Si parla di rilancio del turismo grazie alla cultura che si respira. Oggi stiamo provando a ripartire dopo la fine del lockdown nazionale e il festival regala a Cassino una bella opportunità di stimolare l’humus culturale locale. Infatti proprio grazie a questo progetto e alla sua idea resta viva la capacità di fare esperienze culturali. soprattutto, anche quest’anno tutti gli eventi restano completamente gratuiti. Possiamo infatti dire che è un successo riuscire a restituire la sua centralità a Cassino nel panorama culturale nazionale. Lo facciamo dando giustizia alla città ricordando il suo glorioso passato.

Progetto Anticontemporaneo Placito Cassinese
Fonte foto Wikipedia. Autore: Sedicinoni licenza: Pubblico dominio

Si parla di un passato che dobbiamo imparare a indagare. Questa è un’occasione preziosa per guardare al futuro leggendo il passato. Allo stesso modo trova spunti per interpretare il presente e un luogo in cui cercare risposte. Ma questo è anche più utile in un momento come l’attuale. Dunque la complessità dell’evento richiede un grande sforzo per l’orientamento dei giovani e della cittadinanza alla scoperta della storia della nostra terra.

Progetto ANTICOntemporaneo torna in edizione anti-Covid ultima modifica: 2020-10-05T10:25:11+02:00 da Angelo Franchitto
To Top