COSA FACCIAMO PERSONAGGI

Lo scoutismo come attività educativa sul territorio

Scoutismo Vecchi Scout

Lo Scoutismo sul territorio ha un importante impegno in senso pedagogico. Particolarmente interessante è l’azione che gli scout hanno a Cassino. Infatti, da molti anni, associazioni cattoliche e laiche formano i giovani.

Lo scoutismo come movimento pedagogico

Lo scoutismo è un percorso di crescita proposto ai giovanissimi. L’idea nasce con Sir Robert Baden-Powell nel 1907. Un’idea che ha dato vita a un movimento che, allo stesso modo, oggi è fra i più diffusi nel mondo. Anche se viene rappresentato da più associazioni. Ricordiamo l’Associazione Mondiale delle Guide ed Esploratrici (WAGGGS) e dall’Organizzazione Mondiale del Movimento Scout (WOSM). Ad ogni modo, la proposta si caratterizza principalmente per la vita all’aperto, lo spirito di avventura, il gioco, il servizio. E ancora la fraternità internazionale e la dimensione comunitaria. Oggi sono più di 40 milioni gli scout e le guide in oltre 200 paesi. Ugualmente in Italia l’AGESCI, Associazione Guide e Scouts cattolici Italiani, è presente su tutto il territorio nazionale, con 183.000 associati suddivisi in oltre 2.000 gruppi.

AGESCI e il movimento cattolico

Da 50 anni, la città di Cassino ha il contributo pedagogico del gruppo scout AGESCI. Il gruppo scout cattolico infatti guida bambini e ragazzi verso l’età adulta. Il servizio scout è molto più del proprio servizio. In primo luogo è un riscoprire il proprio tornare bambini. Secondo il messaggio scritto nel vangelo per cui la semplicità e la curiosità tipiche dell’infanzia aiutano la crescita sociale. Allo stesso modo questo è il messaggio indicato dal fondatore dello scoutismo cattolico. Secondo il gesuita Jacques Sevin per insegnare ai bambini a diventare uomini bisogna insegnare agli uomini a diventare bambini.

Scoutismo Associazione 5dc43471cf0b9
Lo scoutismo aiuta i giovani a crescere e ad essere cittadini attivi.
“Venturer & Scouts 2008 – Yarra River” by wwannaby is licensed under CC BY-NC-ND 2.0 

Allo stesso modo, dopo 50 anni di servizio, possiamo dire che lo scoutismo cattolico sia un dono per la nostra città. Ugualmente questo servizio rende un beneficio alle famiglie e alla comunità locale in questo nostro tempo. Si parla di un’esperienza vissuta da educatori consapevoli della propria responsabilità di educare con un metodo dalle profonde radici religiose. Ma si tratta di un metodo aperto a l’universalità e alla mescolanza delle esperienze. Ugualmente, appartenere ad un gruppo scout è opportunità offerta alle nuove generazioni per fare esperienze di vita, di contatto con gli altri e di esperienze nuove. Questo è ciò che può aiutare a diventare pienamente donne e uomini, cittadini attivi. In tal senso, la pedagogia scout risveglia i giovani e li conduce a una vita attiva, che mira al progresso e ai valori alti.

Robert Baden-Powell e lo scoutismo

Robert Baden-Powell è stato un militare, educatore e scrittore inglese. Ma ancora più importante, è conosciuto come il fondatore dei movimenti mondiali dello scoutismo e del guidismo. Baden-Powell sperimenta le sue tecniche di scouting nel Copse (La Macchia), un boschetto appena al di fuori di Charterhouse. D’altra parte queste esperienze vengono vissute in precedenza con i suoi fratelli maggiori durante l’infanzia. Studia a Charterhouse ma non si distingue per lo studio. Ma d’altronde nella Gran Bretagna dell’Età Vittoriana la scuola ha principalmente lo scopo di formare il carattere. Ma ancora più importante lo fa attraverso la vita in comune. Infatti si privilegia il teatro e soprattutto lo sport.

Scoutismo Natura
Lo scoutismo insegna a vivere a contatto con la natura.
“Venturer Scouting / Centenary Scouting YARRA RIVER” by wwannaby is licensed under CC BY-NC-ND 2.0 

Ugualmente, dopo la morte del fondatore, il movimento scout continua ancora a crescere. Ancora più importante è il fatto che oltre alle associazioni da lui fondate direttamente ne sono nate altre. Infatti esistono numerosissime altre associazioni che si ispirano più o meno fedelmente al metodo scout promosso da Robert Baden-Powell. Gli scout hanno scelto di celebrare il lavoro del Capo Scout e della Capo Guida del mondo il 22 febbraio. Infatti la data non è casuale, ma è la data di nascita sia di Baden-Powell, fondatore dello scoutismo. Questa giornata è chiamata Thinking Day, ma si usano ugualmente Giornata del pensiero o Giornata del ricordo.

Angelo Franchitto

Autore: Angelo Franchitto

Laureato in Scienze dell’educazione e della formazione, mi occupo di scrivere articoli sociali. Impegnato nel campo del volontariato, scuola e formazione. Amo leggere giornali, riviste e libri di vario genere. Mi appassionano le serie televisive. Amo praticare le lingue. In particolare: Inglese, Francese e Spagnolo.
Lo scoutismo come attività educativa sul territorio ultima modifica: 2019-11-08T09:00:53+01:00 da Angelo Franchitto

Commenti

To Top