I CASSINATI RACCONTANO CASSINO

itCassino

CIBO TRADIZIONI

La pasta verde ciociara sfida le tagliatelle di nonna Pina!

la pasta verde -piatto di Pasta verde

La pasta verde fatta in casa è una vera prelibatezza, ma non è affatto difficile da preparare. Basta avere gli ingredienti giusti, un po’ di pazienza e si deve seguire il procedimento della pasta classica, con un pizzico di attenzione in più. Occorrerà un pacco di farina di semola rimacinata, uova fresche, un pizzico di sale, e spinaci surgelati.

La pasta verde

La pasta verde naturalmente si ottiene con delle verdure di un bel verde vivido e non è indispensabile che siano fresche da mondare. Si può ottenere un ottimo risultato anche con le verdure surgelate, ma che siano di buona qualità. Ciò accorcia moltissimo i tempi di preparazione degli ingredienti base e se si usa una pentola a pressione, si riducono a un terzo.

la pasta verde - Spinaci Con Mixer

Tradizionalmente si usavano le ortiche, ma va bene anche la bieta. Tuttavia, per ottenere un’ottima pasta verde fatta in casa, si consiglia di usare gli spinaci, meglio se in cubetti surgelati. Per le dosi, non è necessario essere troppo fiscali, poiché bisogna regolarsi a seconda dei commensali a tavola, e poi se si eccede, la pasta può essere conservata nel congelatore. Prima di iniziare la preparazione, sarà opportuno mettete circa cinque cubetti di spinaci in poca acqua in pentola a pressione, e dopo pochi minuti, scolarli.

La pasta verde come le tagliatelle di nonna Pina

Se non avete molto tempo per far raffreddare la verdura, passatela sotto l’acqua fredda e poi frullatela con un mixer. Nel frattempo, avrete preparato un vulcano di farina di semola rimacinata, l’ideale per fare la pasta fatta in casa. Dentro il vulcano rompete le uova, a seconda della quantità di pasta che volete preparare, ma se siete principianti, iniziate con 3 o 4.

la pasta verde - strisce ad asciugare

Aggiungete un pizzico di sale e rompete le uova con una forchetta, prendendo piano, piano la farina del vulcano. Continuate per un po’, e poi unite gli spinaci, usate le mani per impastare il tutto, fino a ottenere un panetto liscio e compatto. Lasciate riposare la pasta sotto un canovaccio e preparatevi a stenderla e tagliarla. I più esperti sapranno stendere la pasta da vere “sfogline”, usando il mattarello, ma non è una cattiva idea usare la classica “nonna papera”.

Stendere la pasta con il mattarello

Montate pure la macchina per fare la pasta, detta appunto nonna papera e velocemente avrete un buon risultato. Tagliate un pezzetto di pasta che sta in una mano, schiacciate, infarinate un po’ e passate nella macchina, partendo dallo spessore più largo, stringendo ad ogni passata. Infine, otterrete delle lunghe strisce di pasta, non troppo sottili. Lasciate poi asciugare tutte le strisce ottenute che avrete steso su una tovaglia. La pasta con gli spinaci asciuga più lentamente, quindi dovrete avere un po’ di pazienza.

La pasta verde - nidi di Pasta

Quando la pasta sarà pronta al taglio, potrete scegliere se optare per normali tagliatelle, dette qui in Ciociaria fettuccine. Se siete abili, potete ottenere i classici “fini fini”. Oppure se non amate il genere e vi piace la lasagna, potete fare dei rettangoli da usare per un timballo o per i cannelloni. Se avete deciso di fare le fettuccine, deponetele in un vassoio largo.

Spinaci salvia e burro

Aggiungete un po’ di pan grattato, per non far attaccare la pasta, che non si rapprenda incollandosi. Infine, mettete tutto in frigo. Se vi piace, potete servire la pasta con un ragù di carne o solo sugo di pomodoro, scelta tradizionale. Infine, potete servire la pasta verde con un crema di spinaci e stracchino, o burro, aggiungendo salvia, pepe e parmigiano. Buon appetito.

La pasta verde ciociara sfida le tagliatelle di nonna Pina! ultima modifica: 2020-03-16T09:00:00+01:00 da Simona Aiuti
To Top