I CASSINATI RACCONTANO CASSINO

itCassino

MONUMENTI STORIA

I cimiteri del cassinate: la storia da visitare

I Cimiteri Del Cassinate Il Cimitero Polacco

Durante la seconda guerra mondiale tante città sono state “teatro degli orrori”. Non a Caso i cimiteri del cassinate testimoniano proprio uno di quei palcoscenici. Dal cimitero polacco militare non molto distante dall’abbazia benedettina fino a quello inglese. Dal sacrario militare germanico di Caira fino al museo storico: testimonianze.

I cimiteri del cassinate: il cimitero polacco

Dal polacco “polsky cmentarz wojenny”. Il cimitero militare polacco si trova vicino l’abbazia di Montecassino. È uno dei cinque cimiteri di guerra presenti nel cassinate. Infatti ci sono anche quello tedesco (a Caira). Italiano (a Mignano). Francese (a Venafro). Anche quello “inglese” del Commonwealth (a Cassino). All’ingresso del cimitero c’è una scritta a testimoniare: “passante dì alla Polonia che siamo caduti fedeli al suo servizio”. Lo studio dell’architetto Pietro Rogacien ha ideato e scostruito il progetto. Infatti era figlio di un ex combattente di Montecassino. L’esposizione è stata curata dalla Prof.ssa Krystyna Jaworska. I genitori erano militari del secondo corpo d’armata.La struttura ospita 1051 soldati del secondo corpo d’armata polacco. Lo rivela l’elenco qui conservato. È presente anche la tomba del generale Anders. Egli morì nel 1970 a Londra ma scelse di essere seppellito qui con i suoi uomini.

Il sacrario militare germanico di Cassino

Dal tedesco “deutsche kriegsgraberstatte Cassino”. Si tratta del sacrario militare germanico di Cassino. È infatti un cimitero di guerra. Si trova sulle pendici del Colle Marino di Caira (frazione di Cassino). Nel cimitero sono raccolte le spoglie di 20.187 soldati tedeschi. Sono tutte vittime della seconda guerra mondiale nell’Italia meridionale dal sud della linea “Gustav”. Nel dicembre 1955 il governo tedesco e quello italiano stipularono un accordo bilaterale. Fu concordato che nei pressi della città di Cassino sarebbe stato costruito un cimitero militare tedesco. Questo infatti doveva ospitare tutti i soldati tedeschi uccisi in azione nell’Italia meridionale.Il cimitero militare germanico venne inaugurato il 4 maggio del 1965. Fu progettato dall’architetto Tischler e terminato dal professor Offenberg. Su ogni croce di pietra ci sono tre nomi di caduti visibili su tutti i lati. Ci sono anche il rispettivo rango. Data di nascita e data di morte.

I Cimiteri Del Cassinate Cassino War Cemetery
Fonte: foto di Demian Calcagni

I cimiteri del cassinate: il cimitero del “commonwealth” e Roger Waters

Il cimitero del commonwealth di Cassino è un cimitero militare. Qui riposano i soldati dei paesi del commonwealth. Ci sono anche vittime canadesi ed ebree. Tutti caduti nella battaglia di montecassino. Si contano 4.266 tombe di militari. Provenivano dagli attuali attuali Regno unito, Canada, Australia. Nuova Zelanda, Sudafrica, India. Anche Nepal e Pakistan. C’è anche un soldato dell’armata rossa. 284 di questi militari non sono stati identificati. Dall’esterno si vede un piccolo pilastro con una scritta. Questa è dedicata ai “valorosi britanni caduti combattendo il nemico comune. Su questa terra sanguinosa. Per la causa della giustizia e della libertà”.Qui è custodito un registro con tutti i nomi delle salme. Queste non sono realmente sepolte. Il 30 marzo del 2013 il famosissimo artista Roger Waters è stato nel cosiddetto “cimitero inglese” di Cassino. È venuto per girare un video tributo sul padre (Erik Flatcher Waters) qui registrato.

I cimiteri del cassinate: la storia da visitare ultima modifica: 2020-08-28T09:00:00+02:00 da Demian Calcagni
To Top