I CASSINATI RACCONTANO CASSINO

itCassino

pubbliredazionale CIBO COSA FACCIAMO

Giovani e agricoltura nel Lazio un rapporto che cresce

Giovani E Agricoltura Lavori In Campagna
Articolo promozionale

I giovani e l’agricoltura, un mondo in crescita. L’agricoltura italiana non sembra così moribonda come alcuni la presentano, anzi! I giovani agricoltori nostrani, dal 2018 a oggi, sono cresciuti circa del +12%. L’Italia è appunto leader in Europa nel settore. Solo due anni fa, con oltre cinquantacinquemila aziende agricole guidate da under 35; l’Italia era ed è ancora al vertice dell’Unione Europea, per la presenza di giovani nel settore.

I giovani e agricoltura

La Regione Lazio, non langue al riguardo, e il numero di giovani agricoltori, aumenta di giorno in giorno. Secondo la Coldiretti, nel 2017 nei campi se ne sono aggiunti il 6% in più rispetto all’anno precedente e siamo ancora in crescita. Con l’industria e i servizi che non riescono ad assicurare un futuro stabile ai nostri giovani; l’Italia assiste insomma a un vero e proprio ritorno alla terra.

giovani e agricoltura - Balle Di Fieno

La nostra regione ha circa 3786 aziende agricole guidate da giovani. Un ritorno favorito anche dalla diffusione delle nuove tecnologie, oltre che dall’opportunità rappresentata dai fondi europei. Ma chi sono, gli under 35 tra i campi? Secondo i dati raccolti dalla Coldiretti, sono agricoltori ad alto tasso di hi-tech; usano il web e la tecnologia. Inoltre uno su quattro è laureato, mentre otto su dieci viaggiano abitualmente all’estero. Ciò li aiuta a trovare nuovi mercati e mandando i propri prodotti nel mondo.

I giovani e l’agricoltura nel Lazio

Inoltre, un imprenditore agricolo under 35 su quattro è donna. Essi mostrano una particolare predilezione per la tutela dell’ambiente e per l’attenzione al sociale. Questi imprenditori s’interessano di educazione alimentare, collaborano con le scuole e si occupano di fattorie didattiche; percorsi rurali di pet-therapy, fino agli orti didattici.

giovani e agricoltura - Cavalli vicino un laghetto

Al riguardo, secondo un’indagine di Coldiretti, cresce anche in questo 2010 il numero di giovani che decide di lavorare nel settore agricolo. Ci stiamo aggirando sui cinquantaseimila e guidano imprese agricole in crescita. Si tratta di un primato a livello comunitario che segna un aumento costante del +12% negli ultimi cinque anni. I dati arrivano da Infocamere al terzo trimestre 2019, con previsioni di ulteriore crescita. Il settore agricolo vanta più del 10% di giovani che fanno impresa e creano lavoro. Una presenza che ha di fatto rivoluzionato il lavoro della terra.

Coldiretti Lazio

Si rimarca il fatto che sette imprese under 35 su dieci, operano in attività che vanno dalla trasformazione aziendale dei prodotti alla vendita diretta; ma anche alle attività ricreative. L’agricoltura sociale per l’inserimento di disabili è in aumento, ma anche il lavoro con i detenuti e dei tossicodipendenti. Inoltre non trascurabile è la sistemazione di parchi, giardini, strade; l’agribenessere e la cura del paesaggio o la produzione di energie rinnovabili.

giovani e agricoltura - Uva

I giovani agricoltori hanno un fatturato più del 75% della media, e non è poco! La capacità d’innovazione e di crescita multifunzionale, porta le aziende agricole giovani ad avere una superficie superiore di oltre il 54% nella media. Il fatturato è più elevato del 75% della media e il 50% di occupati per azienda in più. Ed è anche rilevante tra i giovani imprenditori, la presenza femminile in crescita, che sfiora un terzo del totale.

Agricoltura green

Anche attraverso i giovani, l’Italia sta guadagnando territori, e ha conquistato un ruolo guida nel Green Deal a livello globale, soprattutto in Europa. I nostri prodotti sono molto richiesti dalle aziende e dai grandi ristoranti delle capitali europee. Senza dubbio, abbiamo l’agricoltura più green d’Europa, con 299 specialità Dop/Igp/Stg riconosciute a livello comunitario. Infine, vantiamo 415 vini Doc/Docg. Ovviamente, la leadership nel biologico è nostra con settantaduemila operatori del biologico, e quarantamila aziende agricole impegnate nel custodire semi o piante; a rischio di estinzione, con un primato della sicurezza alimentare mondiale.

Giovani e agricoltura nel Lazio un rapporto che cresce ultima modifica: 2020-06-22T09:00:00+02:00 da Simona Aiuti
To Top