I CASSINATI RACCONTANO CASSINO

itCassino

COSA FACCIAMO CULTURA

Gioco degli scacchi un’attività che fa crescere a tutte le età

Gioco Degli Scacchi Scacchiera

Il gioco degli scacchi appartiene a un’epoca passata? Oggi bambini e adolescenti preferiscono videogiochi e smartphone, ma esistono ancora piccoli e grandi che si cimentano in quest’arte. Si tratta di una delle attività che a Cassino sono tornate di moda. Purtroppo L’emergenza sanitaria ferma questo tipo di attività. Ma il parco Baden Powell è sempre la casa degli scacchi. D’altra parte anche fare attività ludiche, come gli scacchi, serve a crescere. Si parla di un gioco che ha un grande valore pedagogico e mantiene attiva la mente. Dunque è importante oggi promuovere il gioco degli scacchi.

Il gioco degli scacchi stuzzica la mente

Il gioco degli scacchi è adatto per tutte le età. Infatti possiamo iniziare a imparare questo gioco sempre. Giocare a scacchi, a differenza di molti altri sport, è senza età. Infatti l’età non influenza la ricerca del tuo avversario. Ugualmente un giovane può giocare con un anziano e viceversa. Allo stesso modo, questo gioco porta tanti benefici. Infatti, chi gioca migliora nella concentrazione e sviluppa le capacità logiche. Ti incoraggiano ad essere inventivo. Si parla di una quantità praticamente infinita di belle combinazioni ancora da creare. Infatti i giocatori sono stimolati a trovare continuamente nuove idee per la difesa e per l’attacco. Ma bisogna anche sviluppare capacità intuitive e prevedere le mosse del proprio avversario. A livello pedagogico, gli scacchi insegnano il rispetto delle regole. Infatti, il confronto parte da condizioni di assoluta parità. Soprattutto è un gioco che, per regolamento, esige la massima correttezza.

Gioco Degli Scacchi Partita Di Scacchi

Dunque, proprio per queste ragioni, gli scacchi educano alla lealtà agonistica. Per esempio pensiamo come per iniziare e al termine della partita i giocatori si stringono la mano. Infine, essi migliorano anche l’autostima. Infatti il giocatore è capace di ricercare la soluzione con calma, con determinazione e con fiducia nelle proprie risorse. Ugualmente sviluppa il senso di autocontrollo. Pensiamo che per giocare bisogna stare seduti e concentrati per parecchio tempo. Dunque postura, mani e voce, tutto serve per stabilire un equilibrio emozionale e imparare a gestire l’ansia.

Piccoli scacchisti per grandi risultati

Anche se sembra un gioco difficilissimo, gli scacchi attirano ragazzi sempre più giovani. Per esempio pensiamo al giovane Alessandro Fabio Marino, un ragazzo che a meno di dodici anni è un campione di scacchi. Infatti, il ragazzo è campione provinciale a squadre 2018-2019. Inoltre ha anche il secondo risultato individuale assoluto al sesto Campionato Italiano Juniores per corrispondenza. Ma è anche il secondo classificato con la sua squadra sempre al sesto Campionato Italiano Juniores. Infine Alessandro vince il terzo torneo individuale a tavolino conquistando il primo posto a Frascati. Grazie a quella vittoria Alessandro si qualifica anche per le finali nazionali Under 12 di scacchi. L’esempio di Alessandro ci fa riflettere sul variopinto esercito degli scacchisti. Insomma, il gioco degli scacchi abbraccia tutti. Dai giovanissimi ai manager, alle persone di tutte le età. Allo stesso modo, anche Cassino si adegua ai nuovi trend nazionali.

In Italia si parla più di cinquecento tornei di scacchi in un anno. Ugualmente la Federazione Scacchi conta oltre quindicimila tesserati ogni dodici mesi. Ma la cosa bella è che dal 2016 crescono anche i non agonisti. Le stime sono intorno al 10 per cento. Una crescita accompagnata dalla nascita di nuovi club. Infatti anche Cassino fa promozione del suo club degli scacchi. Soprattutto bisogna continuare a far crescere la passione tra le nuove generazioni.

Gioco degli scacchi un’attività che fa crescere a tutte le età ultima modifica: 2020-07-31T09:07:30+02:00 da Angelo Franchitto
To Top