I CASSINATI RACCONTANO CASSINO

itCassino

pubbliredazionale ANNUNCI CIBO

Cioccolato, un peccato di gola a cui cedere con gusto

Cioccolato Morso Sexy
Articolo promozionale

Il cioccolato, considerato un peccato di gola oppure un piccolo sfizio è sempre molto buono. D’altra parte mette tutti di buon umore. Ma anche mangiare cioccolato è un’arte. Infatti è importante sempre scegliere quello giusto. Dunque ecco qualche consiglio per imparare a scegliere il prodotto più adatto a te.

Ad ognuno il suo gusto

Chi ama la cioccolata conosce bene le sue proprietà. Infatti esistono tani tipi di cioccolato. Ma anche tante varianti. Una buona cioccolata, per essere tale, di base contiene almeno il 35% di cacao. Ma anche un 18% di burro di cacao. Se poi parliamo di cioccolato al latte le quantità da rispettare cambiano. Si parla di almeno 25% di cacao e un 14% di latte.

Cioccolato Barrette
Una barretta di cioccolato è sempre un pensiero gradito.

Invece, quando il contenuto degli ingredienti principali è superiore rispetto alla ricetta base, anche il tipo di qualità del prodotto cambia. Allora parliamo di cioccolata superiore, fine o finissimo. Ma in questo caso il contenuto di cacao deve arrivare almeno al 43% per quello nero. Mentre per la cioccolata al latte è al 30%. Ugualmente, quando leggiamo l’espressione solo con cacao puro, si tratta di una indicazione utilizzata da produttori italiani. Soprattutto, l’etichetta sta a indicare che il prodotto non contiene altri grassi vegetali. Mentre, in caso contrario, viene riportata la dicitura contiene altri grassi vegetali. Questo significa che il burro di cacao viene sostituito. I grassi che possono sostituire il burro di cacao sono:

  • burro d’illipé,
  • burro di karité e di cocum,
  • grasso e stearina di Shorea robusta,
  • nocciolo di mango.

Il cioccolato più buono dipende dal cacao

Quando gustiamo del cioccolato, anche occhi e naso vogliono la loro parte. Infatti dobbiamo fare attenzione quando scegliamo. Si tratta di un buon cioccolato quando la sua superficie lucida, la grana fine e deve spezzarsi con un taglio netto. Quando si cucina la cioccolata, serve un profumo che sia intenso e persistente. Allo stesso modo troviamo, nel cioccolato al latte, il giusto aroma. Si tratta della fusione tra la vaniglia e il latte. Due sapori che devono prevalere su quello di cacao. Dunque per identificare la qualità migliore di cioccolato dobbiamo leggere la voce cacao. Infatti cerchiamo sempre quella con un contenuto maggiore. D’altra parte è il cacao l’ingrediente di pregio. Infatti quando vogliamo mangiare del buon cioccolato stiamo attenti al cacao. Dunque il consiglio è di controllare sempre l’elenco degli ingredienti prima di acquistare il prodotto.

Cioccolato al peperoncino

Il cioccolato al peperoncino è una particolare variante di questo prodotto. Come quello fondente e quello al latte, anche al peperoncino ha i suoi estimatori. Buono e sano, il peperoncino arricchisce anche il dolce. Come abbinare peperoncino e cioccolato è anche qualcosa di sfizioso. Infatti si tratta di alimento particolarmente versatile. Per questo si può sfruttare in cucina per preparare tantissimi piatti. Ad esempio un dolce come una torta a base di cioccolato fondente e peperoncino. Si tratta di un fine pasto perfetto per chi vuole qualcosa di dolce ma senza rischi per la forma. Secondo una ricerca le donne che consumano abitualmente cioccolata fondente hanno un maggior desiderio sessuale. Ugualmente il peperoncino è un alimento che vanta proprietà incredibili come quella di accendere i sensi. Dunque il cioccolato al peperoncino aiuta anche la vita sessuale. Insomma si tratta di un momento di gusto per gli estimatori.

Cioccolato, un peccato di gola a cui cedere con gusto ultima modifica: 2020-06-09T15:00:00+02:00 da Angelo Franchitto
To Top